Lunedì 20 Giugno 2011

Educare alla sicurezza stradale:
tornano i giovani «On the Road»

Torna «On the Road»: l'iniziativa, unica in Italia, ha l'obiettivo di educare i giovani alla sicurezza stradale e alla legalità in modo rivoluzionario. Studenti delle scuole secondarie di secondo grado per 5 settimane saranno di pattuglia a fianco degli agenti di polizia locale della Bergamasca e del Milanese. Le loro avventure saranno online 24 ore su 24 grazie ad un Web Reality.

«On the Road 2011», presentato in Prefettura, scatterà dal 20 giugno al 24 luglio: coinvolge 15 ragazzi e ragazze under 20 delle province di Bergamo e Milano, compresi due studenti francesi, in reali attività operative accanto a veri agenti per diffondere tra le generazioni future la cultura della sicurezza stradale e della legalità in modo rivoluzionario.

Il progetto, sostenuto dalla Prefettura di Bergamo, vede la partecipazione del Consorzio di Polizia Municipale Valseriana, ente capofila dell'iniziativa, del Consorzio di Polizia Locale Terre del Serio, delle Polizie Locali di Orio al Serio, Melzo, Seriate e Villongo, e dell'Unione dei comuni della Presolana.

I giovani partecipanti all'iniziativa – ideata dall'agente Giuseppe Fuschino con un format di Alessandro Invernici - sono chiamati ad un effettivo lavoro sulla strada, durante il quale si schiereranno a fianco agli agenti svolgendo attività di pattugliamento, effettuando posti di controllo, accertamenti, rilievi d'incidenti, notifiche e molto altro ancora.

In questo modo potranno vedere con i propri occhi l'importante azione svolta tutti i giorni dai tutori dell'ordine pubblico, impegnandosi in prima persona nella salvaguardia dell'incolumità e della sicurezza dei cittadini. Gli studenti coinvolti, inoltre, oltre a ricevere dei crediti formativi scolastici, avranno la possibilità di aggiudicarsi una borsa di studio.

A fianco degli aspiranti agenti ci saranno anche cinque “Reporter on the road”, laureandi e neolaureati dell'Università degli studi di Bergamo che, muniti di videocamera, fotocamera, netbook e navigatore satellitare, percorreranno le strade della Bergamasca e del Milanese alla ricerca di particolari situazioni da documentare.

A partire da quest'anno, per sottolinearne il ruolo educativo, è prevista anche la partecipazione attiva di alcuni genitori. Il tutto in stretta sinergia con le istituzioni e nel pieno rispetto della normativa sulla privacy.

Ma non finisce qui, perché il progetto ha anche una web tv dedicata. Tramite il portale www.ragazziontheroad.it gli utenti della rete potranno infatti visionare i filmati girati dai reporter, così come le immagini che vedono protagonisti i giovani agenti. Un vero web-reality, attraverso il quale gli internauti potranno votare l'”Agente Ideale 2011” e il miglior “Reporter On the Road”. Al termine dell'iniziativa tutti i protagonisti riceveranno dei crediti formativi scolastici per l'impegno profuso nel corso delle 5 settimane.

Grazie poi alla collaborazione con Bergamo Tv, Radio Alta e L'Eco di Bergamo, ogni venerdì alle 22 (con successive repliche) sarà trasmesso su Bergamo Tv lo speciale programma dedicato alle attività dei giovani agenti e dei reporter.

Nel corso della durata del progetto sono inoltre previste inoltre 5 speciali “Notti on the road” che si svolgeranno tutte tra sabato e domenica. Gi studenti protagonisti, insieme con le autorità, i giovani e i testimonial che parteciperanno a queste notti, potranno così vedere con i loro occhi l'operato degli agenti di Polizia Locale che, tramite posti di controllo, pattugliamenti, drug ed alcol test, lavorano per prevenire le tristemente note “stragi del sabato sera”.

Alla presentazione, presieduta dal prefetto di Bergamo Camillo Andreana, c'erano: il direttore dell'Asl Bergamo Mara Azzi, il rettore dell'Università degli Studi di Bergamo Stefano Paleari, l'assessore alla Protezione civile, Attività giovanili, Politiche montane e Polizia provinciale della Provincia di Bergamo Fausto Carrara, il provveditore di Bergamo Patrizia Graziani; il responsabile del progetto l'agente Giuseppe Fuschino insieme all'ideatore del Format il giornalista Alessandro Invernici, rappresentanti del comando provinciale dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia di Stato di Bergamo, oltre ai comandanti dei Corpi di Polizia Locale coinvolti nel progetto.

“On the Road 2011” vede il patrocinio di Regione Lombardia, Provincia di Bergamo, Comune di Bergamo, Comunità Montana Valle Seriana, PromoSerio, Ufficio Scolastico Provinciale, ASL Bergamo, Associazione Polizia Locale della Provincia di Bergamo, Automobile Club Bergamo.

Supporter dell'edizione 2011: Oriocenter, Atalanta B.C., Immobiliare Percassi, Radici Group, Iper Seriate, Bonaldi Motori, Galbani, L'Azzurro, Hotel Milano, Essenza, Trattoria da Giuliana, b-free fitness club, VideoMakerBergamo, www.tuttoindiretta.it, Studio fotografico Da Re, Teb, Elio Orafo, Crispi Upstairs.

r.clemente

© riproduzione riservata