Mercoledì 06 Luglio 2011

Valbrembo: blitz all'ex cisterna
Sgomberati dieci immigrati

Blitz dei carabinieri, martedì mattina a Valbrembo, per sgomberare l'area della cisterna della «Hidrogest Spa», ora in disuso e occupata da dieci immigrati che si erano accampati in uno scantinato di soli tre metri per tre. In azione i militari della stazione di Villa d'Almè, coordinati dal luogotenente Francesco Milo.

Nell'area c'erano otto tunisini e due marocchini: cinque di loro sono stati subito rilasciati perché in possesso del permesso di soggiorno provvisorio, mentre gli altri cinque sono stati accompagnati in caserma per ulteriori accertamenti. Quasi tutti erano già stati precedentemente identificati dai carabinieri nella zona tra Mozzo e Curno. Si tratta di immigrati giunti in Italia a Lampedusa negli sbarchi sulle cosiddette «carrette del mare».

L'intervento delle forze dell'ordine si è svolto senza intoppi: i militari di Villa d'Almè, affiancati dai colleghi della caserma di Almenno San Salvatore, sono entrati in azione secondo un piano predefinito: nessuno degli extracomunitari ha opposto resistenza o tentato la fuga.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, i dieci immigrati vivevano accampati nello scantinato di tre metri per tre ricavato sotto la cisterna che, un tempo, alimentava l'acquedotto di Ponte San Pietro.

Leggi di più su L'Eco di mercoledì 6 luglio

m.sanfilippo

© riproduzione riservata