Mercoledì 13 Luglio 2011

Banca Popolare di Bergamo
truffata per 2 milioni e 250 mila €

Ventitrè persone arrestate e le quote di tre discoteche milanesi sequestrate: il Luminal, Cafè Solaire e il Karma. È il bilancio di un'operazione della Guardia di Finanza di Milano al termine di un'indagine su un'organizzazione che, con l'emissione di fatture false e la creazione di società fittizie, riusciva a ottenere finanziamenti dalla banche.

Il denaro era usato per frodi carosello, che hanno portato al fallimento delle società senza che fosse mai versata l'Iva. E il provento illecito era investito nei locali, in immobili e in auto di grossa cilindrata. Gli arresti riguardano i gestori e gli amministratori di fatto dei locali sequestrati - che rimangono comunque aperti - manager d'azienda e funzionari di banca infedeli.

L'inchiesta, durata circa tre anni, era nata da un esposto di Unicredit che aveva denunciato una truffa da 22 milioni di euro. Altre truffe sono state messe a segno ai danni della Banca Popolare di Bergamo (2 milioni e 250 mila euro) e alla Banca Popolare di Lodi (4 milioni).

Gli arrestati (tra i quali non c'è nessun esponente della Banca Popolare di Bergamo) devono rispondere di associazione a delinquere, emissione di fatture false e riciclaggio.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata