Martedì 02 Agosto 2011

Medolago, Villongo e Castel Rozzone
Ladri scatenati, via anche la benzina

Notti di lavoro per i soliti ignoti che in questi giorni hanno messo a segno alcuni furti in diversi punti della Bergamasca. Nella notte tra sabato e domenica, 30 e 31 luglio, alcuni ladri sono riusciti ad entrare nel cortile di una ditta di autotrasporti di Medolago, dove, senza peraltro danneggiare nulla, hanno rubato circa 2.000 litri di carburante dagli automezzi in sosta. Del caso se ne occupano i carabinieri di Calusco d'Adda.

A Villongo, invece, i ladri sono entrati in azione poco dopo le 3 del 2 agosto al bar «Kubo» di via Aldo Moro, dove hanno tentato di sfondare la vetrata dell'esercizio pubblico utilizzando una mazza ferrata. Il sistema d'allarme, subito entrato in funzione, ha però costretto alla fuga i malviventi. Sul posto i carabinieri di Sarnico.

Ladri anche a Castel Rozzone, dove, poco dopo le 5 del 2 agosto, hanno preso di mira il bar «San Bernardo», in piazza Castello. Entrati nel locale dopo aver scassinato la porta principale si sono dovuti accontentare dei 150 euro rimasti nella cassa.

A Curno, invece, i carabinieri hanno pizzicato un 40enne di Mapello mentre ruvaba un paio di scarpe in un negozio all'interno della «Città mercato». La donna è stata deferita in stato di libertà.

A Grumello del Monte, i carabinieri hanno arrestato un albanese del '78 colpito daun ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Milano, mentre i carabinieri di Zanica hanno arrestato un romeno del 1987 per un ordine di carcerazione emesso dalla Corte d'Appello di Brescia.

A Clusone, infine, i carabinieri hanno deferito in stato di libertà un 33enne di Gazzaniga per guida in stato di ebbrezza.

a.ceresoli

© riproduzione riservata