Giovedì 29 Settembre 2011

Bollette regolarmente pagate
ma gli tagliano il gas per 9 giorni

Per 9 giorni, Alessandro Verzeroli di Ardesio si è visto staccare il gas senza alcun preavviso, e ha riavuto il servizio solo giovedì mattina, grazie all'intervento di Adiconsum.

Il 20 settembre scorso, infatti, è stato tolto il servizio del gas e piombato il contatore dalla ditta Unigas di Nembro, su segnalazione della Gdf Suez (ex Italcogim), l'attuale fornitore del gas, per una presunta morosità del cliente. In realtà, però, non esiste alcuna morosità: il cliente ha sempre pagato le fatture a lui pervenute, e nei giorni scorsi si è rivolto a Adiconsum di Bergamo, per cercare di avere immediatamente riallacciato il servizio.

«Abbiamo sentito i vari soggetti interessati – dichiara Eddy Locati -, chiamando innanzitutto la Gdf Suez ( al numero verde), che all'inizio non ha saputo dare una risposta all'accaduto e ci ha rinviato alla Unigas di Nembro. Ovviamente quest'ultima società ci ha detto di aver ricevuto l'ordine dalla Gdf Suez per togliere il servizio e che non poteva intervenire a ripristinarlo se prima non arrivava una diversa indicazione da quest'ultima. Finalmente, giovedì mattina abbiamo avuto la conferma che il gas è stato riallacciato, ma, forse proprio a seguito del provvedimento “punitivo”, la caldaia del cliente ha smesso di funzionare…»

«Denunciamo l'assurdità di un tale disservizio e il cliente chiederà i danni per quanto ingiustamente patito, augurandoci, ingenuamente, che simili disservizi non abbiano più a ripetersi».

a.ceresoli

© riproduzione riservata