Giovedì 10 Novembre 2011

«Fiumi sicuri» nella Bergamasca
450 volontari contro il rischio idrologico

Sabato 12 novembre si svolgerà sul territorio provinciale una nuova giornata dedicata alla prevenzione del dissesto idrogeologico, nell'ambito della iniziativa denominata «Fiumi sicuri». La Provincia di Bergamo congiuntamente con la Regione Lombardia e ai Comuni e alle Comunità Montane hanno individuato, dopo vari sopralluoghi, una serie di realtà dove organizzare i cantieri per gli interventi di prevenzione.

Sul territorio bergamasco saranno impegnati oltre 450 volontari, appartenenti a diverse organizzazioni di volontariato di protezione civile, che provvederanno a ripulire, mettere in sicurezza e ripristinare i corsi d'acqua nei Comuni di:
1. Algua – torrente Ambriola
2. Ambivere- torrente Dordo
3. Gandino – Torrente Concossola e Romna
4. Misano Gera D'Adda – rogge Fontanile e Fontanina
5. Piazza Brembana – Fiume Brembo
6. Pradalunga - roggia Dalia
7. San Giovanni Bianco – Fiume Brembo
8. Sotto il Monte Giovanni XXIII – torrente Buliga
9. Spinone al Lago – Valle Volpera
10. Torre Boldone – torrente Gardellone
11. Villa d'Ogna – torrente Ogna
12. Villa di Serio – fiume Serio.

«Con la Regione Lombardia stiamo lavorando da tempo nella prevenzione del dissesto idrogeologico – spiega l'assessore Fausto Carrara –. Vogliamo contribuire a garantire la tutela del territorio bergamasco. Nei cantieri verranno effettuati interventi di taglio della vegetazione in alveo e sugli argini e rimozione di rifiuti per permettere il regolare deflusso delle acque. Già dal mese di febbraio la Giunta provinciale ha definito delle specifiche Linee guida per semplificare le azioni dei Comuni e organizzare le attività di prevenzione stabilendo le tipologie di interventi e le modalità operative». I lavori inizieranno indicativamente alle 7 e si concluderanno alle 12.30.

I cantieri saranno seguiti dalle scolaresche di Algua, scuola infanzia di Rigosa, coinvolti 20 bambini; Villa di Serio, scuola primaria classi 5, coinvolti 60 bambini; Ambivere, scuola primaria di secondo grado di Ambivere, coinvolti 50 bambini; Pradalunga, scuola di primo grado, coinvolti 20 bambini e Gandino, scuole secondarie Salvatoni, coinvolti 20 bambini. «L'intervento delle scolaresche nei cantieri dell'operazione "Fiumi sicuri” conclude l'assessore Fausto Carrara – è un modo per diffondere tra le giovani generazioni i valori della Protezione civile, in particolare nella prevenzione dei rischi. È una iniziativa fondamentale a supporto dei Comuni per la tutela del territorio bergamasco e, quindi, dei cittadini, il tutto grazie al fondamentale contributo del volontariato di Protezione civile. In questo crede e vuole investire la Provincia di Bergamo: nella concretezza dell'azione dei nostri volontari e nei bergamaschi di domani».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata