Venerdì 11 Novembre 2011

Valpredina, durante un fotosafari
avvistano un rarissimo grifone

Erano arrivati ben attrezzati, con macchine fotografiche e binocolo al seguito, e avevano ascoltato con attenzione le indicazioni della guida sul possibile passaggio, in quei giorni, di rapaci in migrazione. Di sicuro però non si aspettavano, a naso in su durante la pausa picnic, di diventare protagonisti di un avvistamento ornitologico eccezionale.

È successo nelle scorse settimane a quattro turisti svedesi, in visita alla riserva naturale di Valpredina. Occhi puntati al cielo, sono riusciti a fotografare nientemeno che un rarissimo avvoltoio della specie grifone.

A spiegare l'eccezionalità di quel che avevano visto è stato lo staff del Centro visite della riserva, a cui gli scandinavi, di ritorno dall'escursione, hanno mostrato le foto scattate dall'osservatorio di Ca' Pessina.

Il rapace volava ad alta quota, ma una delle immagini immortalate da mister Elmquist Bengt non lascia dubbi: è proprio di un grifone, con un'apertura alare di oltre 2,5 metri. E, pare, non da solo: in lontananza s'intravedono altre due sagome, probabilmente compagni della stessa specie, che migra spesso in piccoli gruppi. È un avvistamento eccezionale dalle nostre parti.

Dettagli e curiosità su L'Eco di bergamo dell'11 novembre

r.clemente

© riproduzione riservata