Giovedì 17 Novembre 2011

Casirate, litigano per una vettura
Accoltellato al petto, è gravissimo

Una lite per l'auto è sfociata in un accoltellamento, mercoledì sera, alla periferia di Casirate d'Adda. Un marocchino di 42 anni, Abdeljalil Ait Moulay Ali, di professione operaio in una ditta di Arzago, è stato ferito con un coltello all'addome da un suo connazionale, che è poi scappato.

Il quarantaduenne è stato trasportato in gravi condizioni agli Ospedali Riuniti di Bergamo, dove si trova ricoverato in prognosi riservata: la coltellata lo ha ferito proprio sotto il cuore e ha perso molto sangue.

I carabinieri di Treviglio hanno subito avviato le ricerche dell'aggressore, che ha 30 anni e lavora come operaio in una ditta di Calvenzano: H. B., questo il suo nome, è scappato con la Chevrolet Matiz di colore blu chiaro che gli aveva venduto, stando a quanto ricostruito ieri sera dai militari, proprio il connazionale che ieri sera ha ferito.

I due vivono in un appartamento di un palazzo al civico 5 di via Matteotti a Casirate, assieme ad altri due connazionali, di 32 e 33 anni, tutti regolari. Qualche tempo fa Abdeljalil aveva venduto la Matiz – una vettura di 11 anni – ad Hamid per la somma di 700 euro, ma pare che la vettura avesse poi presentato dei problemi: per questo motivo i due ieri sera hanno avuto una discussione.

Leggi di più su L'Eco in edicola giovedì 17 novembre

a.ceresoli

© riproduzione riservata