Venerdì 16 Dicembre 2011

La nuova Consulta studentesca:
presidente è Laura Carminati

«Ora tocca a noi per un anno alla grande»: lo dicono i cento adolescenti della nuova Consulta provinciale studentesca di Bergamo per il biennio 2011/2013, guidata dalla neo-eletta presidente Laura Carminati del liceo linguistico Giovanni Falcone di Bergamo.

Lo ribadiscono i ragazzi dello Sportello provinciale Scuola e Volontariato, i cui nuovi referenti sono Francesco Paladini del liceo scientifico Galileo Galilei di Caravaggio e Silvia De Laurentis del liceo artistico Manzù di Bergamo.

Tanti ragazzi intenzionati a trasformare in progetti concreti i sogni loro e dei 45 mila studenti di tutte le scuole superiori orobiche. Sono reduci da una positiva esperienza di conoscenza e condivisione nella tradizionale due-giorni di formazione organizzata a Lovere (30 novembre e 1 dicembre) dall'Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo.
  
«Le ragazze e i ragazzi della Consulta studentesca e dello Sportello Scuola-Volontariato esercitano cittadinanza attiva e democrazia con impegno e responsabilità - sottolinea Patrizia Graziani, dirigente dell'Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo -: gli uni attraverso l'esperienza fondamentale della rappresentanza studentesca, da valorizzare anche nel confronto con i dirigenti scolastici per una scuola sempre più partecipata; gli altri lavorando nello specifico su progetti e attività di volontariato e solidarietà».

«La consulta studentesca rappresenta un'esperienza di protagonismo degli studenti anche nell'ottica del confronto con le istituzione, dentro e fuori della scuola, e sta rinnovando i propri organismi a livello provinciale, regionale, nazionale – spiega Giorgio Lanzi, docente referente Consulta studentesca per l'Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo -. Costituisce una sorta di parlamentino degli studenti: è l'unico organismo apartitico e istituzionale di rappresentanza studentesca su base provinciale, composto da due studenti per ogni istituto superiore di Bergamo e provincia. La Cps orobica si sta insediando nella nuova sede, istituita presso l'Ufficio Scolastico di Bergamo, in via Pradello 12».

«Lo Sportello Scuola e Volontariato – aggiunge Guglielmo Benetti, docente referente provinciale del progetto ministeriale Scuola e Volontariato all'Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo – è un'occasione di collegamento fra il mondo della scuola, il territorio, le associazioni di volontariato e funziona come bussola per tanti ragazzi delle superiori, con quindici punti scuola-volontariato e una vasta rete di docenti referenti, per attività formative e operative. Lo Sportello è nato nel febbraio 2007 sulla base di un progetto condiviso dall'Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo, dalla Caritas Diocesana Bergamasca, dal Centro Servizi del volontariato (Csv) di Bergamo, e ha sede presso l'Istituto superiore Mamoli di Bergamo, scuola polo progetti scuola-volontariato provinciali».

Per gli studenti neo-eletti in Consulta studentesca la due-giorni di formazione è stata anche l'occasione per nominare il nuovo presidente, vicepresidente, consiglio di presidenza 2011/2013. La neo-eletta presidente è Laura Carminati del liceo linguistico Giovanni Falcone di Bergamo. Vicepresidente è Vincenzo Graccione dell'istituto Guido Galli di Bergamo.

Ecco gli studenti neo-eletti presidenti delle commissioni di lavoro in cui si articola la Cps orobica, membri di diritto del consiglio di presidenza: Michele Cividini dell'Alberghiero di San Pellegrino (commissione musica), Davide Rossetti dei geometri Quarenghi di Bergamo (commissione comunicazione), Gloria Piana dell'istituto Don Milani di Romano di Lombardia (commissione Bassa Bergamasca), Eliana Amboni del liceo Weil di Treviglio (commissione legalità), Simone Colombo dell'istituto Einaudi di Dalmine (commissione sport), Susanna Mazzocchi del Vittorio Emanuele II di Bergamo (commissione arte e spettacolo), Francesca Facchi del Betty Ambiveri di Presezzo (commissione cultura).

Fanno parte del consiglio di presidenza anche: Federico Crotti del liceo Suardo di Bergamo, Omar Ezzine del liceo Sarpi di Bergamo, Francesco Napoli del Vittorio Emanuele II di Bergamo, nonché Anna Gamba (liceo Amaldi di Alzano Lombardo) che, insieme ai ragazzi dello Sportello Scuola e Volontariato, è referente della Consulta studentesca per la promozione di una eventuale raccolta fondi per la Liguria post-alluvione; e Linda Bano (Don Milani di Romano di Lombardia) referente Cps per un progetto di attività estiva.               

Fra le varie attività Cps, rivolte a tutte le scuole superiori, quella più immediata riguarda la celebrazione della Giornata della Memoria (27 gennaio) attraverso un incontro-testimonianza con Samy Modiano, sopravvissuto ad Auschwitz e testimone della tragedia della Shoah. L'incontro si svolgerà lunedì 30 gennaio 2012 presso il teatro del liceo Mascheroni di Bergamo (via Alberico da Rosciate 21/a), con inizio alle ore 9 (ingresso delle classi alle 8.30) e termine entro le 11. L'incontro è promosso dall'Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo, in collaborazione con il Rotary Club Bergamo Nord e con la partecipazione della Consulta Provinciale Studentesca. La testimonianza di Samy Modiano verrà introdotta dallo storico Marcello Pezzetti. Le iscrizioni degli studenti all'evento entro il 15 gennaio (fax 035/242974 oppure email: lanzi@istruzione.bergamo.it). Le iscrizioni (limitate ad un massimo di tre classi per ogni istituto) saranno accolte nel limite della disponibilità dei posti, dando precedenza alle prime domande pervenute. Samy Modiano replicherà l'incontro lo stesso 30 gennaio alle 18.30, presso la Sala Mosaico della Borsa Merci (Bergamo).

Lo Sportello Scuola e Volontariato di Bergamo rivolge agli studenti delle superiori un concorso creativo-artistico-espressivo (il bando entro febbraio), la partecipazione a significativi eventi sul volontariato, un'eventuale raccolta fondi per la Liguria post-alluvione. E per i docenti delle scuole di ogni ordine e grado un percorso formativo tra febbraio e aprile, aperto anche ai responsabili delle associazioni di volontariato che collaborano con le scuole.

L'Ufficio Scolastico, insieme allo Sportello, dedica un approfondimento sulla valorizzazione dei percorsi di volontariato nel piano dell'offerta formativa, sulla certificazione delle competenze acquisite dagli studenti con la partecipazione a progetti didattici scuola-volontariato, e sul possibile inserimento di progetti di volontariato nei percorsi di stage e di alternanza scuola-lavoro.      

Per essere sempre informati è possibile consultare i siti istituzionali dell'Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo (www.istruzione.lombardia.it/bergamo) e della Consulta Provinciale Studentesca di Bergamo (www.consultastudenti.bg.it).

r.clemente

© riproduzione riservata