Mercoledì 04 Gennaio 2012

Una impiegata di Oriocenter:
Qui, una giungla di malcontenti

La dipendente di un negozio di Oriocenter ha scritto una lettera alla redazione a proposito dei saldi fino a mezzanotte. Ecco il testo.

«Buongiorno a voi della redazione. Lavoro a Oriocenter da svariati anni ed è un sacrificio. E' vero, il lavoro manca e bisogna tenerselo stretto. Ma l'imposizione di questa maratona 24 è solo l'ultima, in ordine cronologico che ci tocca assorbire a malincuore in nome del "Lavoro". Anni e anni di mancanza di festivita' godute, di turnazioni selvagge, di poca elasticita' della clientela, la mancanza di servizi per il personale (parcheggi dedicati, ristorazione senza code con mezz'ora di pausa, sala relax dedicata invece del retro magazzino per una pausa) fanno del lavoro in questa location un giungla di malcontenti, la frustrazione nostra e dei nostri famigliari, a casa perennemente ad aspettarci. Ma il Lavoro e' sacro e il cliente e' d'accordo e soddisfatto" come scrivete nell'ultimo articolo. Vediamo noi quanto resistiamo. Scusate dello sfogo, buone festivita' godute a tutti voi».

e.roncalli

© riproduzione riservata