Giovedì 02 Febbraio 2012

Evade l'Iva per oltre tre milioni
Nei guai un imprenditore

I funzionari dell'Ufficio delle Dogane di Bergamo hanno accertato, con la collaborazione delle autorità doganali di alcuni Paesi membri dell' Unione Europea, un'evasione Iva di 3.120.000 euro relativa ad acquisti intracomunitari effettuati negli anni 2008 e 2009.

La frode è stata realizzata da una società operante nel settore del commercio di prodotti elettronici ed è stata messa in atto mediante la mancata registrazione delle fatture di acquisto e l'omessa presentazione delle dichiarazioni annuali Iva.

Le sanzioni applicabili vanno da un minimo di 6.979.211,36 euro a un massimo di euro 13.781.150,72 euro. Il legale rappresentante della società è stato denunciato alla competente Autorità giudiziaria.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata