Giovedì 02 Febbraio 2012

Scuole, la scelta spetta ai Comuni
Ecco quelli che hanno già deciso

Scuole aperte o scuole chiuse? È la domanda che si pongono studenti e genitori in considerazione del fatto che venerdì 3 ci aspetta il gelo siberiano. La decisione spetta ai sindaci di ogni Comune. Dalla Prefettura non sono pervenute disposizioni in merito.

«Il Prefetto ha avuto ampie rassicurazioni sulla viabilità e sulla percorribilità delle strade da parte delle autorità della Provincia - afferma il vice prefetto Adriano Coretti - e pertanto ha stabilito di non dover intervenire con alcuna particolare disposizione. E va sottolineato che in prima istanza sono i sindaci eventualmente a poter disporre la chiusura o meglio la sospensione delle lezioni nelle scuole. È a loro che è demandato questo compito».

Pertanto, come già annunciato nel corso della giornata, i Comuni possono decidere da sè. In assenza di un pronunciamento dei primi cittadini, le lezioni dunque si terranno regolarmente.

Nella Bassa sono già state annunciate alcune chiusure.

Venerdì e sabato lezioni sospese a Caravaggio, Treviglio e Romano; Calvenzano, Casirate e Arzago d'Adda.

A Gandosso, informa una lettrice, la scuola primaria e la scuola materna parrocchiale venerdì resteranno chiuse.

Ad Almenno San Bartolomeo scuole chiuse sia venerdì sia sabato.

Nella giornata di giovedì sono rimaste chiuse anche le scuole di Ciserano, che però venerdì riapriranno, e di Credaro.

La neve intanto ha smesso di cadere. In montagna il termometro andrà anche a -20 gradi centigradi. Una nuova perturbazione potrà raggiungerci, con altra neve, nella prossima settimana, intorno a mercoledì. Ma nel frattempo prepariamoci al gelo polare.

e.roncalli

© riproduzione riservata