Venerdì 10 Febbraio 2012

Gdf: 1.2 miliardi non dichiarati
«Irregolare 1 scontrino su 4»

In Bergamasca nel 2011 la Guardia di finanza ha scoperto redditi non dichiarati al Fisco per 1.265 milioni di euro (1,2 miliardi). Riporteranno nelle casse dello Stato circa 3-400 milioni di euro. E uno scontrino su 4 non è stato emesso regolarmente.

Bergamaschi popolo di evasori? A questo farebbe pensare il dato segnalato dalla Gdf in terra orobica, che ha fatto il punto sulle attività del 2011. Sono sempre di più le segnalazioni alla Guardia di Finanza, e sempre più evidenti casi di evasione fiscale.

Un dato su tutti: su 4.835 controlli eseguiti dalle Fiamme Gialle in merito alla regolare emissione dello scontrino e della ricevuta fiscale, ben 1.250  sono risultati irregolari, con una mancata emissione di quasi uno scontrino su quattro.

La Guardia di Finanza di Bergamo tira le somme della sua attività nel 2011, un anno molto intenso che ha visto un incremento delle segnalazioni pervenute al numero di pubblica utilità «117»: +540% percento rispetto al semestre precedente.

Principale attività della Gdf, e argomento molto caldo negli ultimi tempi, la lotta all'evasione fiscale. Nel 2011 sono stati accertati 191 reati fiscali nella bergamasca e denunciati 189 responsabili.

Attività che hanno appunto permesso di segnalare agli uffici delle Entrate somme su cui non sono state pagate le imposte per oltre 1.265 milioni di euro, con la scoperta di violazioni all'imposta sul valore aggiunto per circa 250 milioni di euro.

Nel complesso questo significa che l'attività della Guardia di finanza ha consentito di sequestrare beni per complessivi 10 milioni e 449 mila euro a seguito di provvedimenti emessi dall'Autorità giudiziaria.

Per quanto riguarda invece il sommerso d'azienda, sono stati scoperti 83 evasori totali e22 «paratotali», ossia che hanno dichiarato materia imponibile inferiore al 50% di quella effettivamente prodotta. Continua poi anche la lotta al lavoro nero: 38 aziende sono state individuate che impegnavano complessivamente 566 lavoratori in nero e irregolari.

Attenzione anche in tema di prestazioni sociali agevolate: 255 controlli effettuati sono stati concentrati sull'Isee (l'indicatore della situazione economica equivalente): in 92 casi è stato accertato che l'agevolazione, in realtà, non spettava, con una percentuale di irregolarità superiore al 40%.

Sulla questione traffico stupefacenti, nel 2011 le Fiamme Gialle hanno sequestrato 1.319 chili di hashish e marijuana; 22.6 kg di cociana, 1.2 kg di eroina, 5.5 kg di anfetamine e 16 automezzi, con 90 arrestati e 55 denunciati a piede libero, oltre a 43 persone segnalate alla prefettura.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata