Sabato 11 Febbraio 2012

Bollette del metano «pazze»
Caos e proteste a Bonate Sotto

Bollette del metano «pazze» a Bonate Sotto. Bollette gonfiate, che hanno spinto parecchi cittadini a telefonare al numero verde della società Gdf Suez, principale fornitore per l'Isola. Altri, invece, hanno chiesto aiuto in Comune.

«Ancora una volta ci troviamo ad avere casi di persone con bollette che riportano consumi "stimati" in eccesso, ovvero la società del metano non tiene in considerazione l'autolettura e fa pagare i metri cubi stimati», spiega il sindaco Livio Mangili, interessato del problema da più persone del paese.

Trovarsi una bolletta con importi da pagare dai 150 ai 200 euro in più, con i tempi difficili di oggi, diventa un vero problema. Ci sono anziani con pensioni basse, lavoratori in cassa integrazione o in mobilità che devono far quadrare i conti col poco che entra al mese e, ancora, disoccupati che faticano a far quadrare il bilancio. Una bolletta del metano con importi superiori al consumo reale crea difficoltà.

Un pensionato di 74 anni che s'è visto recapitare un consumo stimato in 250 metri cubi in più di quelli che segna il contatore. Ed è solo un esempio.

Leggi tutto su L'Eco di Bergamo dell'11 febbraio

r.clemente

© riproduzione riservata