Sabato 11 Febbraio 2012

Salvato dalle acque gelide del Sebino
Ora il meticcio avrà una nuova famiglia

L'hanno gettato dal finestrino di un'auto nelle acque gelide del lago d'Iseo a Castro, ma qualcuno ha assistito al terribile tentativo di liberarsi di un bastardino di sette anni e ha dato l'allarme. Ora il meticcio, salvato dai vigili del fuoco, ha trovato una nuova famiglia. Tantissime le telefonate arrivate, la prima è stata quella di una coppia di Sant'Omobono Terme con un figlio disabile che potrà ospitare il cane se entro una decina di giorni il suo padrone non lo reclamerà.

La vicenda risale a giovedì mattina, 9 febbraio: un automobilista, dal finestrino della sua auto e senza nemmeno accostare, ha lanciato il cane nelle acque gelide del Sebino. È successo sulla litoranea tra Castro e Riva di Solto e all'incredibile scena hanno assistito alcuni testimoni, che hanno già dato indicazioni sul modello dell'auto. Proprio loro hanno chiamato i vigili del fuoco di Lovere, che sono arrivati in un attimo (il distaccamento è vicinissimo). Dal gommone hanno visto il cagnolino, che annaspava a una quindicina di metri dalla riva. Pochi minuti e sarebbe annegato. Invece un vigile del fuoco l'ha afferrato e salvato. 

fa.tinaglia

© riproduzione riservata