Venerdì 17 Febbraio 2012

L'allarme dei meteorologi:
da marzo a luglio caldo record

I centri meteorologici mondiali annunciano una primavera-inizio estate con fiammate bollenti. Sulla base delle elaborazioni del Centro Europeo per le previsioni a medio termine, con sede a Reading (in Inghilterra) - si legge infatti in un comunicato scientifico fornito da Ilmeteo.it, meteorologo Antonio Sanò -, a partire dal mese di marzo e aprile e fino a giugno, su tutta l'Europa si registreranno temperature sopra la media.

Sull'Italia l'aumento della temperatura sarà di almeno 1 - 1,5°C , con picchi record sull'Europa dell'Est (fino a oltre +2°C) e sulla Spagna.

Tale previsione è confermata anche oggi, venerdì 17 febbraio, anche dal centro americano NCEP.

Intanto rra domenica e lunedì nuova fase di maltempo generale, tanta neve sulle Alpi anche a bassissima quota e fondovalle, neve in Piemonte e rilievi liguri a 300 metri. Altra neve sull'Appennino Emiliano.

Anticipo di primavera la prossima settimana tra il 24-25, ma solo per poco: colpi di coda invernali tra fine mese e la prima settimana di Marzo

Riassunto sintetico: (previsioni a cura di Antonio Sanò).  

SABATO grigio specie su Liguria, Valpadana, Tirreniche, pioviggini su Liguria, coste tirreniche, nebbie su val-padana.

DOMENICA peggiora al centronord, poi attenzione: tra DOMENICA sera e

LUNEDÌ maltempo generale, neve sulle Alpi anche a fondovalle, 400m sulle Prealpi, 600m su nord Appennino, neve sino sul Cuneese- astigiano entro sera e a 200m su Appennino Emiliano la sera. 

MARTEDÌ: pioggia e neve a 400-500m al centrosud, più sole al nord.

VENERDI 17: Tempo buono tanto sole o poche nubi, nubi su basso Lazio, ultime nubi al sud, foschie al mattino sulle pianure del nord, venti da nord sulla Puglia e Otranto, gelate al mattino, poi 8/10°C di giorno quasi ovunque in pianura, meno freddo in montagna. Nubi in aumento su Sardegna e Liguria.

SABATO 18: Nubi in aumento, pioviggini su Liguria centro-est,  locali su coste campane e della Calabria tirrenica e sassarese, nebbie su pianure del nord e zone interne del centro.  Deboli gelate notturne, ma meno freddo con 10-12°C di giorno. Attenzione: peggiora la sera su Prealpi, Friuli, est Liguria, alta Toscana, Cilento, Umbria.

DOMENICA 19: Il tempo peggiora. Subito piogge sulla Liguria di Levante, Toscana, Lazio, Umbria, deboli sulle Alpi e FriuliVG con neve a 4-500m. Attenzione: Poi peggiora ulteriormente al nord, Toscana, Lazio, Umbria, Campania, infine resto del centro. Neve a 300m sulle Alpi, 4-500m sulle Prealpi, 700m su nord Appennino, 800-900m su Appennino centrale. Attenzione:  Peggiora sulla Sicilia la sera, maltempo  dalla notte al centronord e Sicilia e nord Campania e piogge anche in  Sardegna, tanta neve a 300m sulle Alpi, 500m su Prealpi, 700m su nord Appennino, 1000m su Appennino centrale.

LUNEDI 20: Circolazione depressionaria, Bora, maltempo, ingresso di aria fredda da est al nord, tramontana scura in Liguria. Maltempo generale, diffuso al nord, forte su Venezie, pavese, piacentino, poi Emilia e Cuneese, maltempo al centro anche con temprali e al sud specie Sicilia e settori Ionici.

MARTEDI 21: Circolazione depressionaria al centrosud,  dapprima piogge e neve a 6/800m dalle Marche alla Puglia, piogge su Calabria, Sicilia, temporali su nord Sardegna-Olbia. Attenzione maltempo dalla Puglia verso Basilicata e Irpinia, neve a 5/600m, maltempo in arrivo su Calabria, Siclia, Sardegna specie orientale e Nuorese,  fino a sera/notte. Buono altrove con gelate notturne.

LA NEVE: dapprima a 200m su est Alpi, 500m sulle Prealpi e FriuliVG, 400-500m in Piemonte, 500-600m su nord Appennino, ma neve in calo fino a 300m sul Piemonte ed Emilia entro sera, neve fino al piano su astigiano e cuneese fino ai rilievi savonesi, neve la notte a quote basse su Cuneese ed Emilia centrale (100/200m). Neve a fino a 700m al centro

VENERDI 24 assaggio di primavera, 18°C su Valpadana. Poi colpi di coda invernali tra fine mese e inizio marzo.

a.ceresoli

© riproduzione riservata