Risse e tensioni tra stranieri in città
Un tunisino finisce accoltellato

Risse, acoltellamenti e tensioni tra immigrati negli ultimi giorni a Bergamo, e super lavoro per le forze dell'ordine. Si tratta di gruppi di boliviani, ganesi e tunisi. le tensioni in Malpensata, alla stazione e vicino a viale Papa Giovanni.

Risse e tensioni tra stranieri in città Un tunisino finisce accoltellato

Risse, acoltellamenti e tensioni tra immigrati negli ultimi giorni a Bergamo, e super lavoro per le forze dell'ordine. Lo scorso 18 febbraio la polizia è intervenuta alle 7 per sedare un gruppetto di boliviani litigiosi nei pressi del piazzale della Malpensata. Uno di questi, di 42 anni, è stato trasferito in ospedale: cadendo a terra, ha battuto la testa. Le sue condizioni non sono gravi.

Sabato 19 nuova rissa davanti al locale Velvet: intorno all'1.30 a litigare un gruppo di africani che hanno creato tensioni prima nel pub e poi all'esterno, danneggiando anche un'auto parcheggiata nelle vicinanze. Intervenuta la polizia, gli agenti hanno bloccato in viale Papa Giovanni due extracomunitari: uno, di origine ganese, è risultato coinvolto nella rissa fuori dal Velvet ed è stato denunciato per rissa e danneggiamento auto.

Infine altri due episodi nei pressi della stazione di Bergamo: il 19 sera una lite tra tunisini e finita con un uomo ferito al viso così come un altro gruppo di tunisini, nei pressi di piazzale Marconi, ha iniziato a litigare. La rissa è degenerata in accoltellamento con un uomo ferito sottobraccio: non è grave.

© RIPRODUZIONE RISERVATA