Venerdì 02 Marzo 2012

Treviglio, rientra l'emergenza
Cessato allarme all'ex Baslini

All'inizio era sembrato un incidente di poco conto, durante i lavori di bonifica dell'ex Baslini di Treviglio. Ma con il passare delle ore l'odore si è diffuso in tutta la zona: chiusi la strada per Casirate, il raccordo ferroviario. Residenti invitati a stare in casa.

Tutto è iniziato alle 16,30 di venerdì, 2 marzo: durante le operazioni di bonifica una ruspa ha urtato una bombola che era nascosta dall'erba incolta. Nell'aria si è immediatamente diffuso uno strano e forte odore: era quello dell'acido cloridrico che entrava in contato con il terreno.

Sul posto è stato richiesto l'intervento dei vigili del fuoco. Non sembrava una perdita grave, ma col passare delle ore l'odore, invece di diminuire, è aumentato, tanto da essere avvertito anche a notevole distanza.

La zona interessata è stata quella antistante il Pip, non lontana anche da alcune abitazioni. Sul posto sono accorsi, in varie riprese, i carabinieri, la polizia locale, il nucleo chimico di polizia, gli uomini del commissariato.

È stato deciso di chiudere sia la strada che porta verso Casirate che il collegamento ferroviario fra la stazione Centrale e quella Ovest di Treviglio. Le operazioni sono proseguite anche al buio. I residenti della zona non sono stati evacuati, ma sono stati invitati a restare all'interno delle proprie abitazioni.

L'allarme è cessato alle 21,45. La bombola di acido cloridrico per l'urto con un dente della benna si era fessurata. Messo in sicurezza il conìtenitore, la situazione è tornata alla normalità.

r.clemente

© riproduzione riservata