Sabato 28 Aprile 2012

Foppolo, 15 milioni dalle banche
Via alla rivoluzione degli impianti

I soldi per la minirivoluzione degli impianti di risalita ci sono. Dalla prossima stagione sciistica Foppolo avrà la nuova cabinovia che, in soli sei minuti, porterà gli sciatori dal piazzale degli alberghi al Montebello. Via, quindi, le storiche seggiovie della Quarta Baita e del Montebello che, però, saranno riposizionate: quella del Montebello dalla prossima stagione, verrà montata in località Foppelle; la Quarta Baita, invece, dal 2013-2014, avrà nuova vita nella parte bassa del monte Toro, area sciabile che, a sei anni di distanza dallo smantellamento dello skilift, tornerà a essere servita da un impianto di risalita.

I soldi necessari per gli interventi arriveranno dalle banche che venerdì 27 aprile hanno aderito all'appello della Brembo Super Ski, la società dei Comuni di Foppolo, Carona e Valleve. Intesa Sanpaolo, Banca Popolare di Bergamo, Creberg e Unicredit metteranno sul tavolo, nell'arco di due anni, 15 milioni di euro, quanto mancava alle tre stazioni sciistiche per completare il progetto di rilancio sottoscritto nel febbraio 2010 con Regione Lombardia.

Dodici milioni, finora, i soldi già spesi nel comprensorio negli ultimi due anni per potenziamento impianti e innevamento (dalla quadriposto della Val Carisole alla seggiovia Camoscio di San Simone), 4,4 quelli che arriveranno dalla Regione e ora 15 dalla banche per proseguire nell'operazione. La novità principale sarà l'installazione della nuova cabinovia da otto posti dal piazzale alberghi al Montebello (senza tappe intermedie) con una capacità di trasporto di 2.800 persone all'ora.

Leggi di più su L'Eco di sabato 28 aprile

m.sanfilippo

© riproduzione riservata