Domenica 29 Aprile 2012

Arsenico e piombo nel terreno
Ripetute le analisi a Treviglio

Quattro anni fa le analisi, all'epoca effettuate dalle Ferrovie, fecero emergere la presenza di piombo, arsenico e rame in concentrazioni maggiori ai limiti di legge. Ora che l'area dismessa dove sorgerà il nuovo e grande parcheggio del PalaFacchetti e della stazione Ovest di Treviglio è stata ceduta, come da accordi, al Comune, le analisi saranno ripetute. Tra venerdì e sabato i tecnici di una società di Milano incaricata dall'Amministrazione comunale, affiancati dai tecnici dell'Agenzia regionale per l'ambiente di Bergamo, hanno eseguito 22 campionamenti nel terreno dove sorgerà il nuovo maxiparcheggio da 285 posti auto: l'area, che costeggia i binari della Bergamo-Treviglio Ovest ha ospitato, per decenni, un enorme magazzino di proprietà delle Ferrovie e già da tempo in parte abbattuto.

I risultati si avranno il prossimo giugno: «In base ai dati che ci verranno forniti, vedremo come muoverci – sottolinea Juri Imeri, assessore all'Ambiente e vicesindaco –. Le analisi del 2008 avevano fatto emergere nel terreno la presenza di sostanze inquinanti sopra i limiti. Ora che, dal dicembre scorso, l'area è stata ceduta al Comune, ci siamo presi in carico questi nuovi campionamenti. Resta da definire poi il da farsi, in base ai risultati: nell'area sorgerà un parcheggio e non delle abitazioni, dunque dovremo capire quali saranno i limiti della presenza di inquinanti per questo genere di area».

Per saperne di più leggi L'Eco di Bergamo del 29 aprile

fa.tinaglia

© riproduzione riservata