Martedì 08 Maggio 2012

Obbligo di valvole termostatiche
L'Udc: «Si attivino aiuti regionali»

«No a nuove tasse regionali, alleggerire il fardello alle famiglie, migliorare l'efficienza energetica e la qualità dell'aria». L'Udc al Pirellone ha preso così posizione contro le disposizioni della norma regionale che estende l'obbligo di installare sistemi per la termoregolazione degli ambienti e la contabilizzazione autonoma del calore a tutti gli impianti di riscaldamento.

I centristi si legge in un comunicato - hanno incassato l'approvazione da parte del Consiglio Regionale della Lombardia di una mozione che invita la Giunta Regionale ad “istituire un fondo per aiutare i cittadini lombardi a sostenere questi interventi”.

Il documento sottoscritto dai tre consiglieri centristi, Gianmarco Quadrini, Valerio Bettoni ed Enrico Marcora, e votato stamane in Regione Lombardia, punta anche a «ridurre le sanzioni amministrative per gli inadempienti ed eventualmente prevedere una proroga dei termini previsti dalla legge».

La legge prevede, infatti, l'obbligo della termoregolazione e contabilizzazione del calore – che consiste nell'istallazione di un sistema tecnologico, che nei condomini con impianto di riscaldamento centralizzato permette di regolare autonomamente la temperatura in ogni unità immobiliare e di suddividere le spese in proporzione a quanto ciascuno consuma – a partire dal 1/8/2012 per potenze installate superiori a 350 kw e impianti anteriori al 1/8/97 e dal 1/8/2013 per potenze superiori a 116,4 kw e impianti anteriori al 1/8/1998. La Deliberazione regionale dispone inoltre per gli per gli inadempienti sanzioni amministrative tra i 500 e i 3.000 euro.

«Imu, aumenti Iva e aliquote Irpef, accise benzina stanno rendendo la pressione fiscale un fardello troppo pesante per le famiglie lombarde – hanno commentato i consiglieri a margine della seduta –: noi abbiamo chiesto alla Regione di andare incontro a queste persone e rendere più accessibile questo obbligo di legge, che altrimenti sarebbe vissuto unicamente come un nuovo balzello».

Secondo Quadrini, Bettoni e Marcora «i costi per il montaggio di questi sistemi potrebbe anche superare i 1.000 euro per ogni unità immobiliare, un conto troppo salato per i condomini, e per taluni insostenibile, al quale si sommeranno anche i costi di adeguamento delle centrali termiche ed altre variabili. Per questo è molto importate l'accoglimento favorevole di questa mozione e auspichiamo che Regione Lombardia intervenga subito in aiuto delle famiglie che devono sobbarcarsi anche queste spese per un bene materiale così prezioso come la propria casa».

r.clemente

© riproduzione riservata