Mercoledì 16 Maggio 2012

Aggredita e rapinata in garage:
poi la legano, via la borsetta

Aveva appena parcheggiato nel garage del condominio dove abita quando è stata aggredita, malmenata, legata e poi derubata della borsa. Pochi minuti, sembrati però un'eternità a Giusy Faranda, imprenditrice trevigliese di 43 anni.

Lunedì sera è stata vittima dell'azione di due malviventi che hanno agito a volto coperto nel seminterrato del palazzo di viale Oriano, al civico 10, dove al primo piano la donna vive col figlio.

Per le numerose contusioni riportate al viso e al collo, l'imprenditrice è stata sottoposta ad accurati accertamenti radiografici che hanno escluso fratture ma evidenziato i diversi traumi, provocati dai colpi inferti dai due aggressori.


La donna lunedì sera è stata trasportata al pronto soccorso dell'ospedale di Treviglio e qui trattenuta nel reparto di Medicina di prima osservazione, con prognosi iniziale di 25 giorni. L'aggressione era avvenuta alle 21 nel seminterrato del nuovo palazzo posto lungo la prima circonvallazione trevigliese.

Tutti i dettagli su L'Eco di Bergamo del 16 maggio

r.clemente

© riproduzione riservata