Sabato 26 Maggio 2012

Convenzione ancora senza firma
Slitta la riapertura della «Carrara»

La firma sulla convenzione tra Palafrizzoni e Fondazione Credito Bergamasco non c'è ancora. E questo significa che per riavere l'Accademia Carrara servirà ancora tempo. Non prima di fine 2013, restando sospesi tra realismo ed ottimismo.

«L'impianto di massima c'è, ma continuiamo a rimbalzare tra un ufficio e un altro» spiega Angelo Piazzoli, segretario generale del Creberg, e della sua Fondazione. «Ci siamo quasi, ma forse è il caso che prenda in mano io la faccenda» aggiunge il sindaco Franco Tentorio.

E la vicenda va avanti ormai da diversi mesi, più o meno dalla scorsa estate. «Per noi è basilare che nella convenzione venga inserito il termine essenziale del 31 dicembre 2013 per il termine dei lavori, che ci siano determinate modalità d'appalto (criterio d'aggiudicazione esclusivamente economico - ndr) e che il nostro progettista possa predisporre l'esecutivo dell'allestimento della rinnovata Carrara sulla scorta di un collaudo già avvenuto della struttura», spiega Piazzoli.

E il punto più delicato della vicenda è proprio quest'ultimo. L'obiettivo si sposta poi sul cantiere: il termine previsto per la consegna della struttura è il 30 settembre, mentre per l'esterno il 30 novembre. Scadenze che difficilmente verranno rispettate, nonostante negli ultime settimane ci sia stata una forte intensificazione dei lavori.

Leggi di più su L'Eco in edicola sabato 26 maggio

a.ceresoli

© riproduzione riservata