Martedì 05 Giugno 2012

«Locatelli spa»: ha le ore contate
l'ultimo appalto a Mozzanica

Nulla ostava, fino a qualche mese fa, che l'impresa «Locatelli spa» di Grumello avviasse i lavori di riqualificazione dell'ex statale 11 Padana superiore a Mozzanica. Il titolare Pierluca Locatelli era stato arrestato per le ben note vicende insieme ad altri collaboratori, ma l'appalto di Mozzanica era stato aggiudicato in via definitiva dalla Provincia (con un ribasso del 46,3% per un milione e 447 mila euro) il 4 novembre 2011, qualche settimana prima che la bufera di fine mese travolgesse l'impresa.

Dopo l'accaduto, Via Tasso aveva consultato i legali e «deliberato» che la «Locatelli» - poi messa in liquidazione volontaria - restasse titolare dell'appalto: non c'erano elementi per fare marcia indietro. Adesso ci sono e ci sono i tempi, scaduti da un bel po'.

Almeno secondo la Provincia, dove a giorni dovrebbe essere firmato il provvedimento di revoca e contestualmente riassegnata l'opera - provvisoriamente - all'impresa arrivata seconda alla gara: la Poledil srl di Trescore, in consorzio (Ati) con Salamina Mario srl, che aveva presentato un ribasso del 42,1%.

Cos'è successo? Che la Provincia ha aspettato, ma che adesso non aspetta più. «Il via ai lavori - dice il vicepresidente e assessore alla Viabilità Giuliano Capetti - è in ritardo di almeno sei mesi rispetto al cronoprogramma previsto nel capitolato dell'appalto. La Provincia ha bussato più volte per chiedere che l'impresa fornisse i necessari documenti e le garanzie per arrivare alla firma del contratto per poi avviare il cantiere. Ma questi documenti non sono mai arrivati.

Leggi di più su L'Eco di martedì 5 giugno

m.sanfilippo

© riproduzione riservata