Sabato 16 Giugno 2012

In guanti bianchi per rubare
ma ai polsi ci vanno le manette

Il loro intento era nascondersi nel centro commerciale poco prima della chiusura e, una volta rimasti soli all'interno, saccheggiarlo e andarsene col bottino prima della riapertura: un colpo sul sicuro, da portare a termine – letteralmente, visto che li indossavano pure – in guanti bianchi.

Non avevano però fatto i conti né con il fatto che le loro facce erano già state segnalate come «sospette» da altri centri commerciali e nemmeno con lo sguardo attento del responsabile della sicurezza dello «Shopping Center» di Antegnate che, vedendoli dalle telecamere, è subito riuscito a identificarli.

Alla fine in manette per tentato furto aggravato sono finiti due fratelli romeni, I. e C. M., di 23 e 25 anni, entrambi con qualche precedente specifico, che i carabinieri di Calcio, allertati dalla vigilanza del centro, hanno colto con le mani nel sacco: una valigia (rubata all'interno del supermercato) appena riempita con telefonini per un valore di 1.650 euro e altre tre valigie pronte per essere a loro volta colmate.

Tutto è cominciato poco prima dell'orario di chiusura, quando l'addetto alla vigilanza ha notato entrare nel supermercato, grazie alle telecamere interne, i due fratelli. E li ha subito riconosciuti.

Leggi di più su L'Eco in edicola sabato 16 giugno

a.ceresoli

© riproduzione riservata