Mercoledì 20 Giugno 2012

Piazzale Alpini, musica a tutto volume
Un lettore: E il rispetto per i residenti?

«Una situazione piuttosto fastidiosa che persiste da giorni». E' quella segnalata da un lettore, Giovanni R., in una email alla redazione nella quale evidenzia quanto accade in questi giorni nel piazzale degli Alpini, dove è stata allestita «una struttura che, in occasione delle partite degli Europei, diffonde musica fino quasi a mezzanotte».

«Ora, capisco che si debba – come si dice – “vivacizzare” la città - aggiunge il lettore -, ma, in questo caso, si va ben oltre la “vivacità” perché si sconfina nella molestia e nel disturbo nei confronti di chi lavora e risiede nei pressi del piazzale degli Alpini. La cosa intollerabile è, infatti, non tanto la musica in sé quanto il volume elevatissimo della stessa».

«C'è proprio bisogno di raggiungere quei decibel? - si chiede Giovanni R. -. Gli organizzatori non si rendono conto di creare fastidio e disturbo a tante persone? Mi stupisco anche che il Comune e la polizia locale non controllino che le regole vengano rispettate e non intervengano per impedire abusi. Chi vuole trasmettere della musica all'aperto, se ha le autorizzazioni comunali, ovviamente può farlo benissimo, ma senza bisogno di martellare i timpani di chi invece sta lavorando o sta riposando. E' una questione di reciproco rispetto».

e.roncalli

© riproduzione riservata