Mercoledì 27 Giugno 2012

Pistola in bocca, via 400 euro
Prostituta denuncia rapina in città

È stata minacciata con una pistola e poi rapinata di 400 euro. Una prostituta brasiliana di 32 anni ha denunciato alla polizia di essere stata vittima di un'aggressione e di una rapina lo scorso 6 giugno nella sua abitazione e proprio da un cliente che aveva risposto a un suo annuncio pubblicato sul giornale.

L'uomo, dopo aver consumato il rapporto sessuale con la brasiliana, le avrebbe messo una pistola in bocca minacciandola di sparare se non gli avesse consegnato tutto il denaro custodito in casa. La 32enne gli ha così dato 400 euro e il malvivente è poi scappato, aiutato da un complice che lo aspettava sotto la casa della donna, in via San Bernardino a Bergamo.

Grazie alle denuncia fatta dalla prostituta, la polizia ha preso visione dei tabulati telefonici del cellulare della donna è sono così riusciti a risalire all'aggressore: si tratta di un 31enne pregiudicato milanese. Perquisita la sua abitazione, all'uomo è stata trovata una pistola giocattolo e, sempre tramite i tabulati telefonici, è stato rintracciato anche il complice, un pregiudicato di Ponte San Pietro. La coppia potrebbe essere autrice di episodi simili che spesso si verificano a spese delle prostitute che però molto raramente li denunciano.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata