Martedì 31 Luglio 2012

Malpensata e via Gavazzeni in tilt
«Martedì nero» per il traffico

Traffico in tilt anche nella giornata di martedì 31 luglio, ma questa volta le zone più colpite sono la Malpensata e via Gavazzeni. Per tutta la mattina si sono create lunghe code verso via Gavazzeni e verso il centro cittadino, a partire dal piazzale della Malpensata. Bloccata anche via don Bosco.

La causa principale dei rallentamenti è un cantiere per il teleriscaldamento che si trova proprio in Malpensata. Sul posto anche la polizia locale di Bergamo che ha regolato il traffico molto a rilento per tutta la mattinata.


Borgo Palazzo e Malpensata sono dunque finite di nuovo nel caos, come le vie laterali usate dalle auto come scorciatoie, ma diventate a loro volta imbuti. La situazione con tutta probabilità si ripeterà nelle prossime settimane, tenuto conto che ai cantieri ora operativi se ne aggiungeranno degli altri.

Da venerdì 3 a domenica 12 agosto partiranno i lavori di manutenzione sulla rete del teleriscaldamento in prossimità dell'incrocio di largo Porta Nuova, tra i Propilei. L'Amministrazione comunale ha fatto sapere che «saranno eseguiti in orario notturno per ridurre al minimo l'occupazione stradale e i relativi disagi alla circolazione. Precisiamo che durante il giorno saranno comunque presenti alcune aree ridotte al minimo ingombro».

L'intervento non comporterà sostanziali modifiche all'attuale percorrenza, ma verranno ristrette alcune carreggiate e arretrati impianti semaforici e passaggi pedonali. Mercoledì, poi, dovrebbero iniziare le opere di via Angelo Mai, richieste a gran voce da cittadini e studenti in seguito all'incidente mortale di dicembre e ad altri gravi scontri degli scorsi mesi. Lunedì e ieri i tecnici dell'ufficio Lavori pubblici del Comune hanno effettuato alcuni sopralluoghi per valutare il posizionamento della segnaletica orizzontale al fine di rendere il rettilineo più sicuro.

Martedì a creare i maggiori disagi sono state le opere in corso in via Borgo Palazzo e alla Malpensata. Nel primo caso, lunghi incolonnamenti si creano per chi arriva dalla periferia ed è costretto a svoltare a sinistra in via Piatti, oppure a destra in viale Pirovano dove le corsie sono ridotte per la presenza delle transenne di A2A. In via Borgo Palazzo, dal civico 87, e fino a piazza Sant'Anna l'ingresso è consentito solo ai residenti che non possono sfruttare però via Serassi completamente ingombrata dalle macchine edili. Gli orari critici sono quelli di punta, ma anche nelle restanti ore i rallentamenti rendono difficoltosa la percorrenza.

Un'altra via d'accesso al centro ieri ha accusato incolonnamenti: in via Gavazzeni il serpentone si è creato a causa del cantiere che si trova in via Don Bosco che consente il passaggio a senso alternato. A ciò si aggiunge che l'altra arteria d'accesso al cuore cittadino, via Mai, fa i conti con gli scavi all'incrocio con via Fantoni. Si aggiungono poi via Broseta, via Autostrada e la circonvallazione dove il Comune è impegnato nel rifacimento della pavimentazione.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata