Mercoledì 08 Agosto 2012

Benzina e gasolio alle stelle
A Bergamo +9% in otto mesi

Il Codacons avverte gli automobilisti con le valigie pronte da caricare in macchina per le vacanze che si profila una stangata da 222 euro, tra maggiorazione dei carburanti (considerando la necessità di cinque pieni, per un esborso aggiuntivo rispetto allo scorso anno di oltre 50 euro), dei pedaggi e dell'Rc auto.

Il solo costo di un pieno può tocca quota 95 euro. A ritoccare i listini sono stati tutti i principali marchi: ad annunciare per primo un incremento di 2 centesimi è stato lunedì IP: verde a 1,888 euro al litro. In crescita anche il gasolio, con un centesimo in più al litro: 1,780 euro. Con questi numeri, la soglia di 1,9 euro e il record di 1,918 segnato nel mese di aprile non sono dunque lontani. Ieri, dopo IP, è stata la volta di tutti gli altri brand.

L'Eni, secondo Staffetta Quotidiana, ha deciso un rialzo di 1,2 cent sulla benzina (arrivata pertanto a 1,867 euro) e di 0,5 sul diesel (salendo quindi a 1,767). Per Esso l'incremento è di un centesimo su entrambi i prodotti. Per Q8 la maggiorazione di 0,2 centesimi sulla verde si abbina a una di 0,5 sul diesel. Shell e Tamoil aumentano entrambi i prodotti di un centesimo, mentre TotalErg fa salire di un centesimo la benzina e di 0,6 il gasolio.

Per capire quanto questi rialzi incideranno sulle tasche dei bergamaschi, basta fare un giro per le principali stazioni di servizio della città e dell'hinterland. Confrontando le tariffe di ieri con quelle dello scorso 7 dicembre si riscontrano rincari anche di oltre 9 punti percentuali nel caso della verde e del 4% abbondante per il diesel.

Grande il margine rispetto ai rifornitori «no logo».

Leggi di più su L'Eco in edicola mercoledì 8 agosto

a.ceresoli

© riproduzione riservata