Martedì 14 Agosto 2012

La tragedia del piccolo Alessandro
Tutta Romano sconvolta lo piange

Romano è ancora attonita per la tragica morte di Ale, il bambino di 5 anni annegato a Vieste, nel Gargano, mentre si trovava in vacanza con i genitori Gianluigi Maronati e Simona Strada, pediatra molto conosciuta in città. Alessandro, Ale per tutti, era nato in Russia venendo poi adottato dai coniugi Maronati nell'autunno del 2009.

Una famiglia felice che si era anche arricchita dell'arrivo di Aurora, la sorellina di due anni più piccola. Papà Gianluigi e mamma Simona stravedevano per questi due bambini coi quali vivevano nella loro bella villetta di via Gavazzeni 127, nella zona residenziale sud di Romano. I vicini ieri sono rimasti sconcertati non appena appresa la notizia.

Persiane chiuse nella villetta di via Gavazzeni dove all'esterno colpisce anche la piccola altalena sul cui seggiolino fino a pochi giorni fa si dondolavano Ale e la sua sorellina.

A Romano come pediatra dal 1999, Simona Strada è conosciuta e apprezzata da tante mamme del posto, che hanno affidato alle sue cure i propri piccoli. Da alcuni giorni lo studio pediatrico di via Matteotti, dove la mamma di Ale esercitava la sua professione, era chiuso per ferie, ma dopo la tragedia che si è abbattuta sulla famiglia Maronati non è chiaro quando riprenderà l'attività. Originario del nord della Russia, Ale era stato adottato quando aveva due anni. A giugno aveva terminato l'ultimo anno di materna: con il nuovo anno scolastico il bambino avrebbe iniziato la prima elementare.

e.roncalli

© riproduzione riservata