Venerdì 24 Agosto 2012

Aggredito dal suo cane pastore
56enne di Osio perde un dito

E' stato aggredito dal proprio cane che lo ha morso a un braccio fino a staccargli di netto un dito e quasi a strappargliene un altro. Protagonista della disavventura un turista di 56 anni di Osio, ospite in questi giorni di ferragosto dell'Hotel Penegal sulla vetta dell'omonimo monte trentino poco sopra il passo Mendola.

E' successo ieri pomeriggio poco dopo le 17, mentre l'uomo passeggiava nei dintorni dell'albergo rifugio. Ad un certo momento è stato improvvisamente aggredito dal suo cane, un pastore tedesco, che lo ha morso ad un braccio.

A scatenare l'aggressività dell'animale sarebbe stata una scossa elettrica subita dal cane rimasto impigliato nella rete di recinzione, elettrificata a bassa tensione per impedire la fuoriuscita dal pascolo delle mucche della malga comunale che si trova su cima Penegal, non molto distante dall'hotel.

Il padrone ha cercato di liberare l'animale dall'incomoda posizione ed il cane ha reagito mordendolo, con gravi conseguenze. Subito dopo è stato dato l'allarme alla centrale operativa del 118. Il turista bergamasco è stato soccorso e trasportato all'ospedale di Cles dall'ambulanza ed è stato subito portato in sala operatoria per cercare di salvargli la mano. Il dito strappato dal morso purtroppo non è stato possibile salvarlo. Sull'episodio sono ora in corso accertamenti da parte dei carabinieri della compagnia di Cles.

e.roncalli

© riproduzione riservata