Venerdì 24 Agosto 2012

Salviamo il Morla», Bandera:
«Pianifichiamo la sua bonifica»

Dopo la lettera di Federconsumatori «Salviamo il Morla», l'assessore all'Ambiente, Massimo Bandera, ha risposto all'associazione per sottolineare che si sta studiando la situazione del torrente per pianificare con Regione e Consorzio di Bonifica la sua bonifica integrata. Ecco la lettera dell'assessore.

«In relazione alla nota trasmessa da Federconsumatori, circa le condizioni del torrente Morla, colgo l'occasione per precisare quanto segue: dopo i problemi segnalati, pur consapevoli che le competenze sul torrente Morla sono in carico alla Regione Lombardia, il Comune di Bergamo assieme al Consorzio di Bonifica hanno già da tempo avviato con l'Università degli Studi di Milano Bicocca presso la Facoltà di Scienze Ambientali uno "Studio per una riqualificazione integrata del torrente Morla"».

«Lo scopo dello studio è quello, per la prima volta, di analizzare in maniera puntuale la situazione del torrente, per pianificare assieme alla Regione e al Consorzio di Bonifica interventi volti alla sua bonifica integrata. In questi giorni inoltre è stato effettuato da parte del Consorzio di Bonifica, su nostra richiesta, un importante intervento di pulizia dell'alveo del torrente».

«Un intervento quest'ultimo atteso da un decennio, il quale ovviamente ha portato alla distruzione di alcune tane di roditori che a sua volta si sono spostati in altre aree. A tal proposito è stata già informata l'Asl di Bergamo che ha programmato in questi giorni ulteriori interventi di derattizzazione».

«A tutto ciò si è sommata la situazione di forte siccità che sta portando carenza e ristagni d'acqua nei fiumi e nei torrenti in tutto il paese, oltre a gravi problemi all'agricoltura. Per attenuare a tale emergenza oltre a richiedere al Consorzio di Bonifica di rilasciare più acqua, nelle scorse settimane abbiamo terminato gli interventi per eliminare definitiva degli scarichi di fognatura comunale nel torrente, che oltre ad inquinare, nei momenti di carenza d'acqua portano alla presenza di miasmi».

«Prossimamente, grazie anche ai i risultati dello studio con l'Università di Milano, lavoreremo ad eliminare definitivamente anche quelli privati non in regola. Ciò premesso, cogliamo volentieri l'appello costruttivo rivolto alle istituzione per lavorare assieme, non a caso nei prossimi giorni è già in programma un incontro che vedrà sullo stesso tavolo per affrontare i problemi segnalati da Federconsumatori, Regione Lombardia, Consorzio di Bonifica e Comune di Bergamo».

«Recentemente camminando sulle rive del torrente, ho avuto un incontro ravvicinato inaspettato, i miei occhi si sono incrociati con gli occhi di un bellissimo airone azzurro che pare abbia trovato fissa dimora lungo le rive del Morla, mi auguro che questo piacevole evento possa essere di auspicio perché si possa ottenere al più presto ulteriori significativi miglioramenti della salute e vivibilità del nostro torrente».

Cordialmente, assessore Massimo Bandera

m.sanfilippo

© riproduzione riservata