Venerdì 21 Settembre 2012

Corrieri di droga «body packers»
In due avevano ingoiato 172 ovuli

In due distinte operazioni di contrasto al traffico internazionale di sostanze stupefacenti, i funzionari doganali della sezione operativa territoriale di Orio al Serio hanno sequestrato, con la collaborazione della guardia di finanza, 885 grammi di hashish.

Un comunicato dell'ufficio delle dogane di Bergamo precisa che la sostanza stupefacente, confezionata in 172 ovuli, era trasportata con la modalità tipica dei «body packers»: in poche parole gli ovuli erano stati ingoiati, con tutti i rischi che si corrono in caso di una fortuita rottura.

I protagonisti sono due cittadini italiani, provenienti in volo dal Marocco. Durante il controllo vari indizi hanno indotto i funzionari doganali a ritenere che i due viaggiatori potessero trasportare degli ovuli.

La circostanza è stata poi confermata attraverso visite radiologiche in ospedale. I trafficanti sono stati arrestati e denunciati Procura della Repubblica di Bergamo.

r.clemente

© riproduzione riservata