Venerdì 21 Settembre 2012

Dopo il trasloco, problema sicurezza
Ospedale, Tentorio scrive alla Regione

A quando l'indizione del nuovo bando di vendita dell'area che gli Ospedali Riuniti occupano attualmente in largo Barozzi. Senza particolari giri di parole, è lo stesso sindaco di Bergamo, Franco Tentorio, a chiederlo ad Antonio Rognoni, il direttore generale di Infrastrutture Lombarde, la SpA di Regione Lombardia che sovrintende tutta la questione.

Andata deserto il primo bandi di vendita nel settembre del 2009, per il secondo si è poi passati da rinvio in rinvio senza che a tutt'oggi se ne sia fatto più nulla. Ma ora che il trasloco incombe - scrive Tentorio - è ora di porre nuovamente il problema sul tappeto.

«Abbiamo appreso con piacere la notizia che conferma il trasloco degli Ospedali Riuniti di Bergamo nella nuova sede entro la fine del prossimo mese di ottobre - scrive Tentorio a Rognoni, inviando la missiva per conoscenza anche al direttore generale dei «Riuniti», Carlo Nicora, all'assessore alla Sicurezza del Comune di Bergamo, Cristian Invernizzi, e a quello all'Urbanistica, Andrea Pezzotta - . Sottoponiamo però a Voi ancora una volta un problema di enorme rilevanza per la città: l'attuale sede degli Ospedali Riuniti, dopo il trasloco, resterà vuota e quindi possibile luogo generatore di gravi problemi di sicurezza».

«Per tale motivo - continua Tentorio - chiediamo con forza e con urgenza assicurazioni riguardo a:
- indizione immediata di un nuovo bando di vendita;
- frattanto, garanzie per un servizio di sorveglianza assai robusto 24 ore su 24. Restiamo in attesa di una cortese risposta scritta, sottolineando ancora l'estrema delicatezza del problema».

a.ceresoli

© riproduzione riservata