Martedì 30 Ottobre 2012

Bassa, colpo alla banda dell'Audi
Arrestato un 28enne albanese

Finalmente una buona notizia per i residenti della Bassa Bergamasca. I carabinieri hanno arrestato uno dei complici della famigerata banda dell'Audi, quella che ha messo a segno una impressionante raffica di furti. Bloccata l'auto, recuperata la refurtiva.

L'arresto è scattato dopo un inseguimento: i militari hanno intercettato l'Audi e l'hanno tallonata fino a quando i complici non si sono fermati e hanno tentato la fuga a piedi. A uno di loro però è andata male, ed è stato bloccato e ammanettato.

Si tratta di un albanese di 28 anni con residenza a Pioltello (Milano), ma in realtà senza fissa dimora. Il blitz che ha portato all'arresto dell'uomo è scattato ieri attorno alle 7 quando è stata notata l'Audi S3 girovagare nella zona della Bassa Bergamasca.

A bordo tre persone. I militari dell'Arma di Urgnano hanno notato che la targa non corrispondeva al modello dell'auto e apparteneva a un altro veicolo. Da qui l'appostamento e l'inseguimento. Sentitisi braccati, due malviventi hanno lasciato l'auto e sono riusciti a fuggire, il terzo è invece stato bloccato. Sull'auto oltre ad arnesi da scasso (cacciavite, mazza, piccone ecc.) una quantità infinita di refurtiva: computer portatili, gioielli, anelli, collane, orologi e altro ancora.

Riportiamo nella galleria fotografica quanto recuperato dai carabinieri di Urgnano ai quali è possibile rivolgersi per l'eventuale recupero-.

r.clemente

© riproduzione riservata