Venerdì 09 Novembre 2012

Weekend con pioggia e vento
Domenica la giornata peggiore

Il maltempo in arrivo anche in Bergamasca sarà intenso, con pioggie abbondanti già da sabato. Ma il peggio si vedrà domenica. Gli esperti di 3BMeteo.com confermano purtroppo le previsioni annunciate per il weekend.

«L'Italia sarà divisa - spiega Francesco Nucera di 3Bmeteo.com -: piogge abbondanti al Centro Nord, estate di San Martino al Sud. L'autunno a singhiozzo è tutta colpa dei cambiamenti climatici».

Dunque terzo week-end consecutivo con la pioggia al Centro Nord. Sabato piogge e rovesci al Nord in intensificazione durante il giorno; peggiora al Centro dalla Toscana. Domenica la giornata peggiore. Maltempo al Centro Nord con piogge abbondanti e temporali di forte intensità soprattutto su Alpi, Prealpi, pedemontane, Liguria, Friuli Venezia Giulia, Toscana, Umbria e Lazio. Nubi sparse al Sud.

Lunedì ancora brutto su Friuli, Sardegna e regioni centrali; migliora  altrove.  Forti venti di Scirocco con mareggiate sui tratti esposti. Acqua alta a Venezia. Limite neve sopra i 2000m.

«Al Sud invece sarà rispettata l'estate di San Martino; ci saranno più schiarite e farà anche caldo per il periodo - prosegue l'esperto -. Tutta colpa dei venti meridionali. Domenica si raggiungeranno i 22/24 gradi su Calabria e Puglia con picchi di 25/27 gradi sulla Sicilia. L'aria calda a raggiungerà Polonia ed il Baltico. Sarà Estate di San Martino anche su Balcani ed Europa orientale».

«Si tratta di una delle situazioni più piovose per l'Italia - dice Francesco Nucera -. La perturbazione sarà frenata dall'alta pressione sui Balcani per cui potrà rifornirsi di energia da parte dei venti meridionali».

L'esperto fa notare inoltre come piova sempre sulle stesse zone e continua a fare più caldo del dovuto in altre. «È dovuto ai cambiamenti climatici che incidono sul posizionamento e sulla durata delle alte e basse pressioni. Al Sud ad esempio, a parte qualche eccezione, le temperature sono sempre sopra le medie del periodo da Giugno. Altre situazioni così in Novembre  per il Meridione nel 2000 e nel 1994».

Secondo Francesco Nucera di 3bmeteo.com si è alterata la «normalità meteorologica». «Le stagioni in pratica non sempre seguono il loro normale decorso. L'autunno attuale prosegue a singhiozzo spaziando da periodi piovosi a quelli molto miti primaverili o addirittura freddi invernali. I temporali che hanno interessato il Nord negli ultimi giorni in genere dovrebbero avvenire in estate; così come i 30 gradi in Sicilia sono più  consoni al mese di Giugno. Non è tanto la verifica di questi eventi quanto la loro ricorrenza; ultimamente avvengono con maggior frequenza».

r.clemente

© riproduzione riservata