Domenica 02 Dicembre 2012

Centrosinistra, al voto in 42 mila
Alle 15 (20 seggi) votanti 64%

Alle 15, in 20 seggi su 124 (dato aggiornato dal Pd intorno alle 16), avevano votato per le primarie del centrosinistra circa il 64 % degli iscritti. Un dato simile a quello atteso in tutto il resto della Bergamasca. I votanti sono circa 42 mila.


Alle 12,30, sempre in 20 seggi, avevano votato 2.192 persone, pari al 43 %. Secondo l'ufficio centrale del Pd di Bergamo il numero dei votanti è in linea con quanto si era verificato la scorsa settimana: per le 20, termine ultimo per recarsi al seggio, il numero dei votanti dovrebbe essere molto vicino al 100%.

In serata: alle 20,30 dovrebbe essere disponibile il numero dei votanti, alle 21-21,30 in conteggio definitivo dei voti

Il secondo turno
È il secondo turno per le primarie del centrosinistra. Ai votanti del primo turno (appunto 41.616) si sono aggiunti quanti si sono registrati tra il 4 il 25 novembre per poter partecipare al voto, ma poi non si sono recati ai seggi al primo turno.

C'è, infine, un terzo gruppo che, secondo le norme delle primarie, potrà votare: sono le 38 persone che, pur non avendo votato il 25 novembre, questa settimana hanno chiesto l'iscrizione alle liste degli elettori del centrosinistra e la cui domanda è stata accolta dal Coordinamento provinciale di Bergamo per le primarie composto dai segretari dei tre partiti della coalizione: Gabriele Riva (Pd), Gino Gelmi (Sel), Francesco De Lucia (Psi).

Il Coordinamento ha esaminato le 1.835 richieste di iscrizione pervenute e, alla fine, all'unanimità ha deliberato di accoglierne 38. Le modalità di voto rimangono le stesse del primo turno: i 124 seggi presenti in tutta la provincia, nove in città, saranno aperti dalle 8 alle 20. Ogni elettore si dovrà recare nello stesso seggio di domenica scorsa.

Per votare è necessario presentare il certificato elettorale rilasciato domenica scorsa o, per chi non ha votato domenica, la stampata della registrazione effettuata dal 4 al 24 novembre. Il tutto accompagnato da un documento d'identità e dalla scheda elettorale. I volontari in campo oltre un migliaio.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata