Giovedì 10 Gennaio 2013

Fratelli d'Italia: «Serve etica politica»
Gazebo in piazza, 9 candidati in Regione

E' stato presentato ufficilmente questa mattina nella sede bergamasca di «Fratelli d'Italia», il movimento di centrodestra voluto da Giorgia Meloni, Guido Crosetto e Ignazio La Russa e presente sul territorio orobico grazie all'iniziativa promossa dalla Senatrice Alessandra Gallone, capogruppo al Senato. All'evento ha presenziato anche la bresciana on. Viviana Beccalossi, deputato della Camera.

La novità è rappresentata da una sorta di «comitato etico» che controllerà candidato per candidato, accertandone la correttezza, l'onesta e il «perbenismo». Intanto hanno già aderiro al movimento l'assessore provinciale Mario Gandolfi, il sindaco di Isso, Giampietro Boieri, l'ex capitano dei Lions di Football americano, Danilo Nessi, il sindaco di Cavernago Giuliano Verdi, Michele Cerullo (assessore a Valbrembo) e la giornalista Barbara Magnani.

Sabato pomeriggio sono in programma i gazebo in via XX Settembre per la raccolta delle firme per Camera e Senato, firne che invece non saranno raccolte per le Regionali, per le quali correranno 9 candidati. Tutti i nomi saranno resi noti sabato.

La presentazione è stata l'occasione per annunciare la giornata dedicata alla raccolta firme a sostegno delle candidature che si terrà sabato 12 gennaio con un gazebo in via XX Settembre e nella sede del comitato provinciale di Fratelli d'Italia in via Sant'Orsola 10/E.

«L'obiettivo - recita una nota - è di formare un partito forte e radicato sul territorio, che individui le candidature con il metodo delle primarie, evidenziando la necessità di una rifondazione del centrodestra, dai renziani delusi agli ex elettori di An, cercando di recuperare il gran numero di elettori scontenti del PdL e del governo dei tecnici che non hanno saputo rispondere alle esigenze degli italiani».

«Il progetto si fonda su diversi obiettivi: 1) Una nuova etica pubblica 2) Aggredire sprechi e privilegi 3) Abbattere il debito, ridurre la spesa 4) Far crescere e difendere i punti di forza della nostra economia 5) Un nuovo sistema del credito 6) La tutela della famiglia 7) Rilancio dei beni culturali 8) Rilancio del turismo 9) Riforma della Giustizia 10) Immigrazione e integrazione: i nuovi italiani 11) Investire sull'innovazione come motore capace di rendere competitive scuole e università 12) Utilizzo e sviluppo della New Technology e del web Un vero e proprio "cantiere civile" per costruire l'Italia di domani, rinnovando la classe politica».

a.ceresoli

© riproduzione riservata