Martedì 19 Febbraio 2013

Montelungo, mostra all'Urban Center
Entro il 2013 la nuova destinazione

Entro la fine del 2013 sarà decisa la destinazione della caserma Montelungo. Lo ha detto l'assessore all'Urbanistica e Expo 2015 Andrea Pezzotta inaugurando la mostra all'Urban Center dedicata appunto al complesso della storica caserma cittadina.

Ancora nessun accenno alle ipotesi di destinazione, che paiono condizionate anche dai rilievi per i lavori di progettazione che si stanno svolgendo in questi mesi. In mostra vi sono una serie di immagini messe a disposizione dall'Ance.

Alla presentazione dell'esposizione sono intervenuti anche il direttore generale del demanio per la Lombardia, Luca Michele Terzaghi e per i Beni Culturali della Regione, Daniela Lattanzi.

Quest'ultima ha aggiunto che sarà necessario un intervento di demolizione di alcuni parti recenti dell'edificio che nulla hanno a che vedere con la storia del complesso. Un percorso protetto permetterà inoltre l'accesso dalla caserma ai due parchi: Marenzi e Suardi.

A Palazzo Frizzoni, prima della inaugurazione della mostra, si è tenuta la prima riunione del tavolo tecnico interistituzionale costituito da Comune di Bergamo, Agenzia del Demanio e Direzione Beni Culturali della Regione Lombardia per la redazione del Piano di Recupero mirato alla valorizzazione del compendio “Ex caserma Montelungo-Colleoni”, iniziato con la firma del Protocollo di Intesa nell'ottobre 2009.

Durante la riunione sono stati anticipati alcuni dei temi progettuali che potranno essere oggetto di un percorso partecipativo con la città, che verrà promosso in collaborazione con l'Ordine degli Architetti e l'Ordine degli Ingegneri e con ANCE Bergamo, attraverso un concorso di idee sulle tematiche urbanistiche, architettoniche e storico-culturali legate all'immobile.

Tornando alla mostra, all'Urban Center di Bergamo è presente il rilievo architettonico, realizzato con tecnologia laser scanner e restituito in elaborazioni grafiche CAD e tridimensionali grazie al contributo di ANCE Bergamo, in collaborazione con la società Progetto Azimut. La mostra resterà aperta fino al 4 marzo, tutti i giorni, sabato compreso, dalle ore 15 alle ore 18.

e.roncalli

© riproduzione riservata