Venerdì 15 Marzo 2013

Lega: presenze consiglieri online
Lista Bruni: maggioranza in crisi

Da una parte la richiesta di Alberto Ribolla (Lega Nord) di pubblicare sul sito del Comune le statistiche delle presenze dei consiglieri. Dall'altra le critiche che da Nadia Ghisalberti (Lista Bruni) piovono sull'attuale maggioranza di Palazzo Frizzoni.

Ribolla, capogruppo del Carroccio, ha reso pubblico l'ordine del giorno che verrà presentato lunedì prossimo in consiglio Comunale come collegato alla delibera 28 «Regolamento concernente le modalità di pubblicità e trasparenza della situazione patrimoniale dei titolari di cariche pubbliche elettive e di governo del Comune».

Con tale odg - spiega Ribolla - si vuole rendere ancora più trasparente il rapporto eletto-elettore, mediante la pubblicazione sul sito web del Comune dei dati relativi alle presenze dei consiglieri comunali ai lavori del consiglio e delle commissioni, oltre ai gettoni di presenza corrisposti.

Queste informazioni per Ribolla permettono all'elettore, da un lato, di giudicare meglio il lavoro dei propri eletti e, dall'altro, di non confondere la situazione patrimoniale pubblicata sui bollettini, derivante dalle proprie attività professionali, con gli effettivi emolumenti corrisposti dal Comune di Bergamo

Nadia Ghisalberti, capogruppo della Lista Bruni, interviene invece per sottolineare che «la batosta elettorale del centrodestra in città alle ultime elezioni sta peggiorando, in maniera sconcertante, la situazione nella maggioranza che guida Palafrizzoni».

Nadia Ghisalberti non ha dubbi: parla delle recentui tensioni a cui si assiste nelle commissioni consiliari, che sono le «conseguenze del disastroso risultato elettorale in città, dove la coalizione di centrodestra è crollato dai 35 mila voti presi nel 2009 ai 23 mila delle Regionali. Nel momento in cui sono crollati i consensi e ciascuno teme di perdere il pezzo di potere conquistato con la prossima tornata elettorale, si apre la lotta non sui temi della città ma su uno scranno».
 
«All'immobilismo dei primi anni - aggiunge Ghisalberti - che sono stati caratterizzati dall'incapacità di fare scelte significative per la città, sempre coperto da un tacito accordo tra le parti, si è passati a un 'tutti contro tutti' davvero poco edificante, soprattutto perchè al centro degli scontri c'è l'ambizione di un assessorato in più per la Lega Nord.  Questa maggioranza sta perdendo pezzi. E i problemi della città vengono rimandati all'amministrazione che verrà, mentre la priorità di sindaco e assessori pare essere la salvaguardia dei deboli equilibri tra assessorati e dei difficili rapporti con i consiglieri di maggioranza. In questa situazione, infatti, qualsiasi decisione metterebbe a serio rischio la tenuta della giunta».
 
«L'auspicio - conclude Ghisalberti - è che Tentorio, almeno per quest'ultimo anno, faccia il Sindaco di tutti e la Lega Nord abbandoni la cupidigia di un assessorato e si preoccupi di affrontare con responsabilità le questioni sul piatto, rimandando inoltre la propaganda elettorale a tempi più consoni».

r.clemente

© riproduzione riservata