Martedì 02 Aprile 2013

Banda del rame allo scalo merci
Srotolata bobina da 6 mila euro

Questa volta si sono organizzati, sono arrivati con un furgone e gli attrezzi giusti e hanno lavorato indisturbati per tre ore, nel magazzino dello scalo merci della stazione ferroviaria, srotolando un'intera bobina di rame del valore di seimila euro.

È successo a mezzanotte di domenica, in azione tre o quattro persone incappucciate. I ladri sono stati ripresi dalle telecamere di sorveglianza, ma era molto buio e le immagini non sono nitide. I ladri sono arrivati da via don Bosco con un furgone di colore chiaro, tipo Ducato.

Hanno divelto la saracinesca del magazzino con un piede di porco, che hanno abbandonato a terra, e hanno srotolato con calma una bobina del peso di un quintale con 1.200 metri di cavi di rame. Un lavoro lungo, che però la banda ha portato a termine in circa tre ore senza la preoccupazione di essere scoperta.

Non ci sono allarmi nel deposito e il personale sarebbe arrivato solo la mattina. I ladri, non riscendo a caricare la bobina intera sul furgone a causa del peso e del volume, hanno quindi pazientemente srotolato i cavi, li hanno piegati e tagliati in pezzi e li hanno caricati sul furgone.

Le telecamere li hanno ripresi anche quando sono scappati, sempre da via don Bosco. Per riuscire a risalire ai ladri, gli agenti stanno ora raccogliendo testimonianze anche tra i frequentatori della zona dello scalo merci: magari qualche tossicodipendente o senzatetto ha visto qualcosa.

Leggi di più su L'Eco di martedì 2 aprile

m.sanfilippo

© riproduzione riservata