Litigano per motivi amorosi
La rissa finisce pure in rapina

Un litigio in auto, probabilmente dovuto a questioni sentimentali, è sfociato prima in un incidente stradale, poi in una rapina, con tanto di arresto da parte dei carabinieri.

Litigano per motivi amorosi La rissa finisce pure in rapina

Un litigio in auto, probabilmente dovuto a questioni sentimentali, è sfociato prima in un incidente stradale, poi in una rapina, con tanto di arresto da parte dei carabinieri.

Protagonisti della storia due conoscenti originari del Bangladesh, uno dei quali, appunto, è finito in cella. Il fatto risale alle 23 circa di mercoledì sera. Secondo una prima e sommaria ricostruzione dei fatti da parte dei militari dell'Arma, i due bengalesi, H. F., 44 anni, residente ad Azzano San Paolo, e A. M., 42, domiciliato in città, si trovavano insieme sull'auto di proprietà del secondo, una Opel Zafira, quando fra i due è nato un acceso diverbio.

A scaldare gli animi, stando alle prime informazioni raccolte, sarebbe stata la rivalità per una donna. Il clima si è scaldato a tal punto che, a un tratto, il quarantaduenne residente ad Azzano San Paolo, che si trovava sul sedile del passeggero, avrebbe iniziato a percuotere il connazionale, che si trovava alla guida. Mentre percorrevano via Zanica la situazione è precipitata: il quarantaquattrenne, che si trovava alla guida, colpito ripetutamente e strattonato, ha perso il controllo ed è finito fuori strada, schiantandosi contro un palo. I due sono usciti pressoché illesi dalla macchina, ma hanno continuato ad azzuffarsi anche all'esterno dell'abitacolo.

Secondo le accuse, dopo aver avuto la meglio, il bengalese di Azzano sarebbe salito sulla Opel Zafira del connazionale, per poi allontanarsi. Il rivale, malmenato e rapinato dell'auto, ha chiamato i carabinieri e, sul posto, sono intervenuti i militari delle stazioni di Bergamo Bassa e Bergamo Alta. Raccolta la testimonianza del bengalese e ottenute indicazioni preziose sull'identità del suo presunto aggressore, sono andati a raggiungerlo a casa sua, ad Azzano San Paolo, e lo hanno arrestato con l'accusa di rapina e lesioni. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA