Lunedì 27 Maggio 2013

Colpi di sonno? Un dispositivo
ideato dagli studenti del Pesenti

Contro i colpi di sonno, un dispositivo che suona quando il pilota abbandona la presa sul volante. Lo hanno progettato i ragazzi dell'Istituto professionale Pesenti che con «Helios» si presentano per la settima volta alle finali nazionali della gara europea Junior Achievement, dedicata alla simulazione d'impresa.

Questa volta al progetto hanno partecipato 21 studenti, che hanno poi scelto di essere rappresentati da Davide Zanelli, Erik Monti, Mirko Tribbia, Andrea Amalfa, Mattia Giuliani, Michael Fratus, tutti studenti di quinta degli indirizzi meccanici, elettronici, termotecnici. Per i docenti coordinatori, squadra che vince non si cambia: Giovanni Ruggeri, Pietro Gamba, Giovanni Sardellini, Domenico Polito, Francesco Gulizia.

«Helios – raccontano gli studenti – prosegue nella linea della tecnologia sociale che ha ispirato in questi anni i nostri progetti, dal salvaparcheggio per disabili al casco che segnala quando non è agganciato bene. Quest'anno abbiamo pensato ai colpi di sonno in auto. Se si guida con una mano sola, il sensore non scatta, ma se la pressione diminuisce e il contatto mano-volante vien meno, allora il segnalatore acustico risveglia il pilota».

Il dispositivo è regolabile per tempi di reazione e intensità del segnale e, con piccole modifiche, può essere usato anche per bloccare il movimento di mezzi come acquascooter, motofalciatrici, piccoli trattori.

e.roncalli

© riproduzione riservata