Lunedì 03 Giugno 2013

Università, porte aperte al merito
In 89 non pagheranno le tasse

Giornata di importanti riconoscimenti per le matricole dell'Università di Bergamo che hanno partecipato al progetto «Porte aperte al merito», promosso dall'Ateneo e della Pro Universitate Bergomensi. Nella sede di Confindustria Bergamo, in via Camozzi 70, alla presenza di Stefano Paleari, rettore dell'Ateneo di Bergamo, Emilio Zanetti, presidente della Pro Universitate Bergomensi, e di Roberto Terranova, segretario della Pro Universitate Bergomensi, 89 ragazzi sono stati premiati con il progetto «Porte aperte al merito: niente tasse universitarie per i bravi diplomati», che consente l'esenzione dalle tasse universitarie per gli studenti diplomati con votazione non inferiore a 95/100 presso gli Istituti superiori e che, entro lo scorso novembre 2012, si sono regolarmente iscritti a tempo pieno ai corsi di laurea attivi presso l'Università degli Studi di Bergamo.

La consegna dei diplomi di attribuzione dell'esenzione dalle tasse per il primo anno di iscrizione all'Università di Bergamo è andata a 68 studenti (46 iscritti all'Area Umanistica, 17 all'Area Economica Giuridica, 5 studenti all'Area Tecnico Scientifica) e ad altri 20 studenti che sono risultati idonei anche alla borsa di studio. L'importo complessivo di 100.000 euro è stato messo a disposizione dalla Pro Universitate per l'anno 2012/2013. La donazione ha consentito di assicurare l'esenzione dalle tasse e dai contributi universitari a tutti i richiedenti in possesso dei requisiti di merito previsti. 

L'Associazione Pro Universitate Bergomensi, da sempre vicina alle iniziative di merito dell'Università degli Studi di Bergamo, condividendo questa filosofia di intenti, ha voluto quindi premiare l'impegno e i risultati dei migliori diplomati che si iscrivono ad un corso di laurea dell'Ateneo, sia per creare una sinergia virtuosa con gli istituti superiori e con i diplomati del territorio, sia per attrarre eccellenze da altre aree. In tutto sono 114 le domande che sono state presentate di cui 111 idonee: tra queste sono state selezionati appunto 89 studenti, la maggior parte ragazze, considerando che dei 111 ben 88 sono infatti donne.

Durante la cerimonia della mattinata sono stati premiati anche gli studenti destinatari del Prestito d'onore bandito dalla Pro Universitate Bergomensi.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata