Giovedì 06 Giugno 2013

Gomme lisce o danneggiate?
Occhio, raffica di controlli al via

Da oltre 10 anni i controlli della Polizia Stradale evidenziano che in Italia sono circa il 10% le auto che circolano con pneumatici lisci, danneggiati o non conformi.

Ecco perché scatta una nuova serie di controlli in tutta la regione Lombardia, verifiche che saranno eseguite in partnership con Assogomma. La conferma arriva da Milano dove gli agenti di tutta la nostra regione hanno partecipato a un corso tecnico.

Gli pneumatici - spiega un comunicato - sono l'unico punto di contatto tra il veicolo e il suolo e quindi influiscono in maniera determinante sulla sicurezza stradale. È per questo che anche quest'anno saranno effetuati controlli specifici per verificarne le condizioni.

Le tematiche trattate nel corso per gli agenti sono state varie e quelle che hanno suscitato particolare interesse sono risultate le marcature riportate sul fianco dei pneumatici: in special modo quelle riferite all'omologazione e agli pneumatici  invernali, senza dimenticare le ultime novità in materia di circolari esplicative.

“Da oltre 10 anni i controlli della Polizia Stradale evidenziano che in Italia sono circa il 10% le auto che circolano con  pneumatici lisci. Molte sono anche le gomme danneggiate in modo evidente o quelle non conformi alla carta di circolazione - dice Piero Caramelli, dirigente del Compartimento della Lombardia -. La nostra attenzione è sempre massima, e proprio per questo, periodicamente, è importante formare il personale affinché i nostri agenti non sottovalutino l'importanza della manutenzione del veicolo, di cui i pneumatici sono certamente un elemento strategico per la sicurezza”.

Con un parco auto sempre più vecchio, oltre il 40% ha più di 10 anni, la manutenzione dell'auto assume un ruolo fondamentale per la sicurezza stradale. Dal 2003 ad oggi sono stati effettuati dalla Polizia Stradale circa 100.000  controlli specifici sugli pneumatici ed i risultati hanno evidenziato non conformità di diversa natura complessivamente superiori al 15%, un fenomeno, purtroppo, diffuso omogeneamente su tutto il territorio nazionale. 

Al termine dei controlli 2013, i dati rilevati verranno analizzati in collaborazione con il Politecnico di Torino e se ne ricaveranno utili informazioni per le raccomandazioni in vista degli esodi estivi.

“Non è la prima volta che con le campagne di sicurezza stradale  organizziamo corsi di approfondimento tecnico per le Forze dell'Ordine – dice Fabio Bertolotti, direttore di Assogomma -. E proprio grazie a questa preziosa attività sul campo che spesso sono emersi fenomeni preoccupanti come le quantità di pneumatici lisci e addirittura non controllati da un'autorità competente preposta, cioè non omologati”.

r.clemente

© riproduzione riservata