Lite su un autobus dell'Atb
Marocchino preso a sforbiciate

Lite su un autobus dell'Atb Marocchino preso a sforbiciate

E' intervenuto per porre fine al danneggiamento di alcuni sedili di un autobus dell'Atb, e in cambio ha rimediato un paio di sforbiciate nell'addome e l'espulsione dall'Italia. E' accaduto a un 32enne marocchino che l'altra sera, poco prima di mezzanotte, viaggiava su un bus della linea 9 su cui si trovava anche un pensionato di 71 anni che con un paio di forbici da manicure danneggiava i sedili della vettura.

Il primo a tentare di dissuadere il pensionato dal proseguire nell'azione di vandalismo è stato un cittadino boliviano, che però l'anziano ha subito preso a male parole. A quel punto è intervenuto anche il marocchino nel tentativo di far desistere il pensionato dai propri atteggiamenti.

Dalle parole si è subito passati ai fatti: l'anziano ha così rivolto le forbici contro il 32enne colpendolo all'addome per due volte. Subito soccorso dagli altri occupanti del bus, il cittadino nordafricano è stato portato al Pronto soccorso degli Ospedali Riuniti con un'ambulanza del 118: ricoverato, è stato dimesso questa mattina, martedì 16 maggio.

Ma con le dimissioni dall'ospedale è arrivato anche il decreto di espulsione: il 32enne dovrà lasciare l'Italia entro i prossimi cinque giorni, pena l'arresto.

Nel frattempo, accortosi di quanto stava accadendo sul pullman, l'autista dell'Atb aveva fermato l'automezzo e dato l'allarme al 113, intervenuto con il personale di una Volante che ha denunciato il pensionato per lesioni gravissime.

© RIPRODUZIONE RISERVATA