Martedì 06 Ottobre 2009

Hai ordinato un'auto ecologica?
Allora viaggi con l'Euro 2 diesel

Permettere agli automobilisti alla guida di un veicolo Euro 2 diesel di viaggiare anche dopo il 15 ottobre - giorno da cui parte lo stop nei giorni feriali dalle 7.30 alle 19.30 - se in possesso di un buono d'ordine che attesti l'avvenuto acquisto di un'auto meno inquinante. Così come permetterlo ai titolari di furgoni Euro2 diesel se dimostreranno di aver avviato le pratiche per l'installazione dei filtri anti-particolato. Sono queste le due raccomandazioni che il Consiglio regionale della Lombardia ha avanzato alla Giunta approvando gli indirizzi per il risanamento della qualità dell'aria, varati dalla Giunta nel 2007. Al voto non ha partecipato quasi tutta l'opposizione, così come si è astenuto il gruppo Centro-sinistra per la Lombardia.

Nel dare il via al provvedimento, l'aula ha approvato un ordine del giorno presentato da Marco Cipriano (Sd) con cui si impegna la Giunta a  «valutare la possibilità che le persone anziane, limitatamente all'uso dell'automobile e per gli spostamenti quotidiani brevi, non debbano adeguarsi alle limitazioni di traffico previste per gli Euro 2».

Continuano le novità quindi sulle Diesel Euro 2, con il presidente Formigoni che ritorna a dire come la Lombardia «ha fatto e continua a fare la sua parte», annunciando «nuovi provvedimenti allo studio per aiutare chi sarà coinvolto dal blocco delle auto inquinanti». Si tratta, spiega, di nuovi stanziamenti condivisi con operatori come Confartigianato e Fai, la federazione autotrasportatori che in passato aveva chiesto un rinvio del divieto. «In questo settore - spiega Formigoni - la Lombardia chiede di diventare una Regione a statuto speciale», ma domanda anche un impegno da parte di tutti, che include il tenere il riscaldamento un pò più basso o evitare di prendere la macchina nei giorni in cui il livello di inquinamento è più alto.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata