Mercoledì 30 Aprile 2014

Accesso e settori in Piazza S. Pietro

Zona rossa, metro, treni straordinari

L’accesso dei fedeli in Piazza San Pietro in occasione della canonizzazione di papa Giovanni XIII e Giovanni Paolo II sarà consentito dalle ore 05.30 di domenica 27 aprile. Per la circostanza Piazza San Pietro sarà suddivisa al suo interno in maniera tale da consentire l’ospitalità delle numerose delegazioni estere e delle autorità ecclesiastiche sul sagrato della Basilica. Inoltre nella piazza verrà predisposta la consueta suddivisione in settori della stessa piazza per accogliere le migliaia di fedeli.

ZONA ROSSA

Una «zona rossa» all’interno del Vaticano per garantire non solo il regolare svolgimento della cerimonia di canonizzazione dei pontefici Roncalli e Wojtyla ma anche adeguate misure di sicurezza. La zona sarà delimitata: piazza della Città Leonina, via dei Corridori; Borgo Sant’Angelo; piazza Pia (lato Vaticano); largo Giovanni XXIII (lato Vaticano); Lungotevere Vaticano (tra largo Giovanni XXIII e Ponte Vittorio Emanuele II); borgo Santo Spirito; largo Alicorni; via Paolo VI; piazza S. Uffizio.

L’Area di Massima Sicurezza, già in vigore dalle 19 di sabato 26 e sino a cessate esigenze del 27 aprile sarà interamente pedonale e transennata consentendo l’accesso ai soli veicoli in servizio di Polizia, di Soccorso, e quelli con targa del Vaticano o del corpo diplomatico. Nell’area si potrà accedere attraverso varchi presidiati da polizia e vigili urbani e da volontari. In particolare per i fedeli i varchi di accesso all’area di Massima Sicurezza saranno tre: via della Conciliazione (tra via Traspontina e largo Giovanni XXIII), via Traspontina (altezza via della Conciliazione), via San Pio X.

METROPOLITANE

A Roma sabato e domenica prossimi le due linee della metropolitana funzioneranno h 24. L’Atac, l’azienda capitolina che gestisce il trasporto pubblico nella Capitale, garantirà «il servizio h24, nei giorni 26 e 27 aprile, delle Metropolitane linea A e linea B, potenziando le linee dirette alla Città del Vaticano con bus navetta. Infine - conclude la nota della Questura - in diverse località della Capitale saranno allestiti dei Maxischermi».

TRENI STRAORDINARI

Per la canonizzazione di Papa Roncalli e Papa Wojtyla nella Capitale «sono previsti arrivi con treni straordinari di provenienza nazionale e internazionale e circa 60 voli charter esclusivi per pellegrini negli aeroporti di Fiumicino e Ciampino, nonchè in nave». Lo fa sapere una nota della Questura di Roma diffusa dopo la riunione tecnica svoltasi oggi per mettere a punto il piano di sicurezza.

© riproduzione riservata