Venerdì 20 Dicembre 2013

Alitalia, ok all’aumento di capitale

Percassi entra nell’azionariato

Antonio Percass
(Foto by Magni Paolo Foto)

«L’aumento di capitale è finito bene, siamo molto contenti». Lo ha detto l’ad di Alitalia, Gabriele Del Torchio, al termine del Cda, aggiungendo che si chiude l’anno «con un risultato raggiunto, speriamo che il nuovo sia l’anno del rilancio».

«Per l’alleanza di Alitalia con un partner internazionale ci sono varie ipotesi». Lo ha detto l’ad della compagnia, Gabriele Del Torchio, al termine del Cda, spiegando che su questo fronte «stiamo lavorando con il massimo impegno, le alleanze sono fondamentali. Etihad è all’attenzione di tutti i giornali. È presto per qualunque commento».

«Quest’anno lo concludiamo con un risultato raggiunto e iniziamo con grande entusiasmo il nuovo anno, che speriamo sia l’anno del rilancio», ha detto Del Torchio, aggiungendo, a chi gli chiedeva se sarà un rilancio con gli arabi: «del rilancio di Alitalia». «Abbiamo chiuso con un aumento di capitale - ha evidenziato Del Torchio - mentre molti pensavano non ce l’avremmo fatta».

A conclusione dell’operazione di aumento di capitale di Alitalia, entreranno a far parte della compagine azionaria come nuovi soci Poste, Unicredit e Odissea di Antonio Percassi. Lo si legge nel comunicato sull’esito del cda.

Il Consiglio di amministrazione di Alitalia ha delegato il presidente per la convocazione della assemblea ordinaria e straordinaria per il rinnovo del Consiglio di amministrazione e per le modifiche statutarie ai fini dell’adeguamento della governance. Lo si legge nella nota conclusiva del cda.

«Il governo esprime soddisfazione per il completamento dell’aumento di capitale di Alitalia. Alitalia è un asset strategico e assicurare ai cittadini italiani e al sistema economico la garanzia di collegamenti aerei domestici, europei e intercontinentali efficienti ed adeguati per la crescita del Paese rimane obiettivo fondamentale di servizio pubblico. Il governo guarda inoltre con interesse al lavoro in corso per integrare Alitalia in un network globale che dia alla società concrete prospettive di sviluppo». Così Palazzo Chigi.

© riproduzione riservata