Atalanta-Verona, allarme ultrà
Il questore: è Pasqua, state buoni

Che tra le due squadre non corra buon sangue lo si sa e il questore Dino Finolli, in vista della partita di sabato non può non fare un appello sentito, anche in vista della Pasqua.

Atalanta-Verona, allarme ultrà Il questore: è Pasqua, state buoni
Il questore Dino Finolli
(Foto di Bedolis)

Che tra le due squadre non corra buon sangue lo si sa e il questore, in vista della partita di sabato non può non fare un appello sentito, anche in vista della Pasqua.

«Preoccupazione? Ma no. Però, insomma, ci stiamo organizzando» commenta Dino Finolli, e aggiunge: «Che le due tifoserie non si siano mai amate è un dato di fatto – ammette –. E poi non si incontrano da anni. Per questo mi sento di dire agli atalantini e ai veronesi: il giorno dopo sarà Pasqua, state sereni e facciamo in modo che sia una partita tranquilla e all’insegna della massima sportività. Del resto si gioca il Sabato Santo. Almeno questo sia da stimolo perché non si verifichino scontri».

Sabato il Comunale ospiterà infatti l’incontro tra l’Atalanta e l’Hellas Verona: le due squadre non si affrontavano più dal 4 settembre 2005 quando, in serie B, i nerazzurri vinsero in casa per tre reti a due contro i gialloblù. Ma l’origine dello scarsissimo feeling tra le due tifoserie è da andare a pescare ancora più indietro negli anni. Per esempio il 12 maggio 1985, quando il Verona, proprio a Bergamo, grazie al punto conquistato nell’uno a uno contro l’Atalanta, vinse nientemeno che lo scudetto: una data che i supporter gialloblu considerano storica e che, già nei giorni scorsi, non si sono trattenuti dal rimarcarla sulla loro pagina ufficiale di Facebook e nel sito «Hellas 1903», il portale della tifoseria veronese.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 17 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA